energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Inaugurato il Ponte Leonardo, un capolavoro infrastrutturale toscano Foto del giorno

Montevarchi (Arezzo) – Nella giornata di oggi, martedì 21 ottobre, è stato inaugurato il Ponte Leonardo, che collega Montevarchi a Terranuova Bracciolini. L’infrastruttura che prende il nome dal genio del Rinascimento, passa sopra l’Arno e l’Autostrada A1.

Il ponte è stato intitolato a Leonardo in quanto dista pochi kilometri dal Ponte a Buriano, che secondo molti storici dell’arte sarebbe il ponte raffigurato dal pittore di Vinci nella Gioconda.

All’inaugurazione del Ponte Leonardo c’erano, fra gli altri, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, e l’assessore regionale alle Infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli. Al taglio del nastro sono intervenuti anche il presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai ed i sindaci dei Comuni della vallata.

Si tratta del lotto 1 della variante alla regionale 69, che da Arezzo porta in Valdisieve e che attraversa un’area densa di insediamenti industriali. Un’opera conclusa in 5 anni e costata 54 milioni di euro, oltre 40 dei quali finanziati dalla Regione. Lungo circa 500 metri, il ponte poggia su tre campate e comprende marciapiedi pedonali e pista ciclabile sui due lati, due corsie di marcia larghe 3,75 metri e due banchine laterali larghe 1,5 metri.

Tre, secondo Rossi, gli aspetti strategici di Leonardo: “É un’infrastruttura di ingegneria avanzata, di grande livello. Inoltre si colloca a servizio di due comuni e di una delle aree industriali più dinamiche e produttive della regione e primo compito delle istituzioni è organizzare infrastrutture e logistica in modo adeguato. É un investimento che attrae altri investimenti: quando offri alle imprese qualità di manodopera, formazione, capacità di relazione ed accoglienza e, appunto, infrastrutture, acquisti sul territorio un vantaggio competitivo indispensabile per garantirne crescita e progresso. Infine, è il risultato di come si possa realizzare ancora, e sottolineo ancora, un miracolo di equilibrio in cui lo sviluppo non è distruttivo dei valori ambientali e paesaggistici. Il mix di questi tre elementi è la sintesi della nostra competitività e sta alla base della strategia di sviluppo di questa regione”.

Per l’assessore Vincenzo Ceccarelli oggi “siamo di fronte ad una bella pagina per la pubblica amministrazione perchè 5 anni non sono tempi lunghi”. Secondo l’assessore regionale, “il ponte sarà utilissimo per alleggerire il peso del traffico in tanti centri abitati, per migliorarne la qualità dell’aria, ma anche per l’economia della zona”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »