energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Incendi: cresce il numero dei piromani individuati da 76 a 95 Cronaca

Cresce il numero degli incendiari in Toscana: mentre l'anno scorso gli autori di roghi colposi e dolosi individuati e denunciati furono 76, solo nei primo otto mesi del 2012 il loro numero e' salito a 95, di cui 86 colposi e 9 dolosi. Un trend in continuo aumento: nel 2003, infatti, erano stati 54. A fornire i dati e' il Comandante del Corpo Forestale toscano Donato Monaco. Dal primo gennaio al 24 agosto, e' stato spiegato, sono stati registrati in Toscana 741 incendi boschivi, per una superficie complessiva di oltre 2.550 ettari. Aumentata anche la superficie boscata media per incendio: 2,26 ettari (media 2007-2011 pari a 1,44 ettari). A luglio gli incendi boschivi sono stati 190, ad agosto 248. Il territorio della provincia di Lucca e' il piu' colpito per numero di incendi (44 ad oggi), seguito da Pisa (40), Arezzo (38), Firenze (33), Pistoia (22) e Grosseto (20). Il piu' grande rogo e' avvenuto a luglio a Verniano (Colle Val d' Elsa) con quasi 300 ettari di bosco andati in fumo, seguito dal caso di Massa Marittima, localita' La Polveriera, con 130 ettari inceneriti. Nel corso dell'incontro sono state anche fornite cifre sui costi legati agli incendi boschivi: un'ora di volo di un elicottero costa circa 5 mila euro, cifra che raddoppia per i Canadair, mentre per rimboschire un solo ettaro bruciato la spesa, in media, sale a 13 mila euro. Il corpo forestale, e' stato poi detto, sta studiando una 'azione sperimentale' con l'obiettivo di far pagare le spese, "almeno quelle di spegnimento", direttamente ai responsabili. La lotta agli incendi in Toscana puo' contare su una rete formata da squadre operative con al suo servizio 582 operai forestali, ai quali si aggiungono 3.895 volontari. La struttura regionale mette poi a disposizione 580 mezzi, tra fuoristrada e autobotti, per gli interventi di spegnimento e per il controllo del territorio.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »