energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ancora incidenti in mare: paura e feriti Cronaca

Dopo l'incidente che è costato la vita alla la donna trucidata dalle eliche di un motoscafo d'altura davanti a Camogli, un altro grave episodio si è verificato questo pomeriggio nel mar Tirreno, nel tratto davanti a Marina di Carrara. Forse per una manovra errata, forse per un'avaria al motore, un potente 12 metri si è semirovesciato gettando violentemente in acqua quattro persone. uno di loro, un uomo di 45 anni   è grave per  un principio di annegamento ed ora è in ospedale. In un primo momento sembrava che si fosse trattato di una collisione tra due natanti ma alcuni testimoni, che hanno chiamato i soccorsi, ritengono che il motoscafo abbia fatto tutto da solo. 

Sempre la Guardia costiera, quella di Viareggio,  ieri sera intorno alle 19.45 è dovuta intervenire dopo aver ricevuto la chiamata di assistenza, pervenuta via radio VHF sul canale 16 da un motoyacht, relativa ad un catamarano circa 6 metri in difficoltà  a circa 1,5 miglia nello specchio acqueo prospiciente il Comune di Forte dei Marmi. L’unità era difatti scuffiata e i due occupanti (padre e la figlia di 5 anni) non riuscivano a raddrizzarla, anche in considerazione del vento di maestrale che in quel momento spirava con intensità. Così ha acceso i motori la motovedetta CP 813 della Guardia costiera viareggina che, in pochi minuti, ha raggiunto il catamarano con a bordo i due malcapitati, che erano in buono stato di salute. L’unità con i due diportisti così è stata assistita dalla motovedetta e  ha potuto raggiunto la riva, scortata dalla motovedetta.

Nell’immagine la motovedetta CP813 in soccorso al catamarano

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »