energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Incognita Calcio Storico Fiorentino: sospesi o non sospesi? Cronaca

Il Presidente del Calcio Storico Fiorentino, Michele Pierguidi, consigliere comunale – che ieri dalla sua pagina facebook si è scagliato contro il Sindaco sulla sua decisione si spostare i fochi a dopo la partita della Nazionale di Calcio agli Europei 2012 – assicura che la finale del Torneo 2012, tra i Bianchi di Santo Spirito e gli Azzurri di Santa Croce si terrà con Magnifico Messere Alfredo Martini. Tuttavia un incognita c'è, come annunciato ieri in esclusiva da Stamp Toscana. L’incognita sono gli azzurri, che a causa della sospensione di ben 4 loro giocatori, espulsi nella partita di domenica scorsa, e che rischiano di essere espulsi a vita, potrebbero decidere di ritirarsi in segno di protesta.

Per cercare di calmare gli animi, e far disputare la finale, che già registra il tutto esaurito dei 5mila posti sulle tribune di Piazza Santa Croce, Palazzo Vecchio ha cercato un compromesso: rimandare le decisioni finali della Commissione Disciplinare, quindi l’espulsione a vita, a dopo la finale di domenica prossima.

Lo ha annunciato nel tardo pomeriggio di oggi un comunicato stampa ufficiale di Palazzo Vecchio che così recita “La Commissione Disciplinare del Calcio Storico ha disposto, in via cautelativa, la sospensione dei calcianti espulsi durante le partite Bianchi-Verdi e Azzurri-Rossi. Domenica quindi non potranno giocare la finale Massimo Salvatore, per i Bianchi, e gli Azzurri Marco Santi, Gianni Carli, Alessio Lunardi ed Emanuele Ceccherelli”.

“Nella riunione di ieri  – continua il comunicato ufficiale – al Palagio di Parte Guelfa, la Commissione ha preso in esame esclusivamente le posizioni dei calcianti dei Colori giunti alla finale, e la decisione di confermare la sospensione degli espulsi, senza ulteriori sanzioni, è stata presa sulla base dei soli referti arbitrali: concluso il torneo saranno poi valutati tutti i rapporti del Maestro di Campo e potranno essere utilizzati per il giudizio anche i filmati ufficiali delle partite"

Fin qui niente di male, un “compromesso” politico per assicurare la finale, molto discutibile, ma almeno comprensibile, per assicurare definitivamente il rilancio della manifestazione storica.

Solo che si è voluto strafare quando si dice “La Commissione, insieme al verbale della seduta, ha votato all'unanimità un documento in cui si chiede all'Amministrazione Comunale di introdurre sanzioni meno dure. Considerato che il Regolamento prevede all'art. 16 quali uniche due sanzioni disciplinari la deplorazione e la radiazione, e considerata l'evidente assenza di sanzioni intermedie tra quella, in vero minima, della deplorazione, e quella massima, e particolarmente afflittiva, della radiazione, la Commissione chiede la modifica del Regolamento e l'introduzione di sanzioni intermedie che possano consentire una effettiva graduazione delle pene”.

Quando mai una Commissione Disciplinare consiglia al Potere Politico di cambiare le regole?

Richiesta subito avvallata  –  chissà come mai –  e giudicata “positivamente anche dal presidente del Calcio Storico, Michele Pierguidi, che all’interno dello stesso comunicato stampa dichiara: “Il Regolamento è molto severo perché doveva servire a riportare ordine dopo alcuni anni molto difficili. Il torneo 2011 e le partite di quest'anno hanno invece dato la prova che i calcianti sanno rispettare le regole e giocare con fair play. Sono certo – conclude Pierguidi – che anche nella partita di domenica vedremo confermata la sportività e la serietà dei calcianti; sarà una splendida Finale che dimostrerà a tutta Firenze che oggi è possibile pensare a un Regolamento meno severo”.

Una dichiarazione molto contraddittoria.

Il lavoro svolto da Pierguidi con il nuovo regolamento è encomiabile, ma questa nuova dichiarazione-decisione, rischia di gettare al vento il lavoro di oltre un anno.

Di gettarlo al vento perché un Colore, con il suo presidente in testa, vuole imporre il loro modo di giocare, giusto o sbagliato che sia.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »