energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Incontro romano Selex-sindacati, Firenze niente novità Economia

Incontro romano oggi tra il gruppo dirigente Selex-Es-Finmeccanica e Fim, Fiom e Uilm nazionali circa il futuro del gruppo stesso. "La Direzione dell'azienda ha parlato di voler puntare sui mercati internazionali emergenti, di rinnovare il catalogo prodotti, delle priorità dei diversi settori -terrestre, navale ed aerospaziale – si legge nella nota dei sindacati – ma ancora non ha reso nota alcuna indicazione precisa sui singoli stabilimenti".
"Definito il dato sul portafoglio prodotti, che nei prossimi cinque anni dai 539 attuali, ne vedrà rimanere solo circa 350, suddivisi in 30 tipologie di prodotto (famiglie), si è accennato anche al piano Tetra, tanto caro a Firenze, che è stato definito poco appetibile all'estero perché ideato appositamente per lo Stato italiano" informa la nota sindacale.

E per quanto riguarda lo stabilimento fiorentino, ombre preoccupanti all'orizzonte. Ci sono state presentate oltre cento slides, dalle quali apprendiamo che rimarranno presso il sito produttivo di Campi Bisenzio, l'unico superstite nella nostra Provincia, le attività legate all'elettro-ottica ed alla piattaforma spaziale – spiega Daniele Calosi, Segretario della Fiom Cgil di Firenze – resta del tutto inevasa la nostra richiesta di sapere quale destinazione industriale complessiva avrà lo stabilimento, quali prodotti saranno sviluppati, ed in funzione di questi quali saranno le ricadute occupazionali derivanti da tale piano. Rimaniamo preoccupati in quanto ci troviamo di fronte ad un piano che prevede solo accorpamenti e tagli lineari, senza dare un'indicazione sul futuro di un'azienda così importante per il nostro territorio".
I dirigenti di Selex hanno inoltre comunicato che ci sarà un incontro con le organizzazioni sindacali  insieme alle RSU territoriali, per cui "riteniamo opportuno – conclude il sindacalista toscano –  fare presto un nuovo incontro con le Istituzioni locali".

Print Friendly, PDF & Email

Translate »