energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Cura fai da te per la figlia, madre indagata Breaking news

Lucca – Riteneva di curarla meglio da sola. Una donna, infermiera, per anni avrebbe curato la figlia, senza prescrizione medica, utilizzando potenti farmaci antidolorifici, contenenti anche oppiacei, fino a causarle gravi danni alla salute.

La convinzione era che la figlia soffrisse di una malattia invalidante, e la donna era convinta di essere in grado di curarla meglio senza la consultazione dei medici.

La donna ieri è comparsa di fronte al gup Simone Silvestri al quale il suo avvocato difensore ha presentato una richiesta di rito abbreviato. Le accuse per la cinquantenne vanno dai maltrattamenti in famiglia alle lesioni personali aggravate sino al peculato. Secondo quanto sostiene l’accusa, l’infermiera avrebbe in parte sottratto in ospedale a Lucca una serie di farmaci.

A scoprire la vicenda, alla fine del 2017, contribuì un ricovero urgente della figlia, dopo il quale tuttavia, la madre avrebbe continuato la cura “casalinga”, facendole assumere farmaci contenenti oppioidi, che avrebbero causato alla giovane uno stato di abuso e una dipendenza.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »