energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Infermiera condannata all’ergastolo per morti sospette in corsia Breaking news, Cronaca

Livorno – Condannata all’ergastolo per 4 delle morti sospette avvenute in corsia all’ospedale di Piombini, su 10 casi. L’infermiera Fausta Bonino è stata assolta per gli altri sei casi perché il fatto non sussiste. Assolta anche per abuso di ufficio.

La camera di consiglio si è riunita per 5 ore prima di leggere la sentenza. Il processo si è tenuto in rito abbreviato. L’infermiera di 57 anni era accusata di omicidio volontario plurimo per le morti sospette di 10 pazienti nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Piombino tra il 2014 e il 2015. La difesa aveva sostenuto l’impossibilità tecnica del coinvolgimento dell’infermiera e chiesto l’assoluzione per non aver commesso il fatto per 9 dei pazienti deceduti e in un caso perché il caso non sussiste. “Ci ha sorpreso il frazionamento dei casi – ha commentato l’avvocato difensore Cesarina Barghini – e certamente faremo appello”.
 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »