energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

Inflazione, a Firenze continua a crescere Economia

Firenze – L’inflazione cittadina continua a crescere. I dati provengono dall’Ufficio di Statistica del comune, che comunica che la corsa del tasso inflattivo è stato pari a  +0,3% in un mese, +0,4% in un anno. Fra gli aumenti più significativi, gli alberghi, +3,7% in un mese e +13,5% sull’anno scorso, e gli alimentari. In aumento anche  il carrello della spesa: +0,2% rispetto a maggio .

Sono questi, secondo quanto riportato nella nota emessa dall’Ufficio statistico, i numeri che fotografano, in anticipo rispetto all’Istat (da cui dovranno essere confermati), la situazione fiorentina dei prezzi dal punto di vista del’inflazione.

A maggio, a fronte del  +0,3% di giugno, la spinta inflattiva  era +0,6%. La variazione annuale è +0,4% mentre a maggio era +0,3%.

Le voci che hanno contribuito in via principale all’elaborazione del dato sono state in particolare le variazioni dei servizi ricettivi e ristorazione (+1,2%), i Prodotti alimentari e bevande analcoliche e Ricreazione spettacolo e cultura (+0,4% per entrambe) e i Trasporti (+0,3%).

La variazione positiva della divisione ‘prodotti alimentari e bevande analcoliche’ su base mensile è dovuta agli aumenti della frutta (+3,7% su base mensile e -4,6% su base annuale), dei pesci e prodotti ittici (+1,4% rispetto al mese precedente) e delle carni (+0,9% rispetto a maggio 2015). In diminuzione i prezzi dei vegetali (-2,5% rispetto al mese precedente e +9,0% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente).

Nella divisione dei trasporti si registrano gli aumenti dell’acquisto dei mezzi di trasporto (+0,5% rispetto a maggio 2015 e +2,2% rispetto a giugno 2014) e il trasporto aereo passeggeri (+5,1% rispetto a maggio 2015 ma -0,6% rispetto a giungo 2014). Diminuisce il trasporto ferroviario passeggeri: -5,3% rispetto a maggio 2015 e -3,6% rispetto a giugno 2014.

Tra i ‘servizi ricettivi e di ristorazione’ sono in aumento i servizi di alloggio (+3,7% su base mensile e +13,5% su base annuale).
Nella divisione ‘ricreazione, spettacoli e cultura’ sono in aumento i giochi, giocattoli e hobby (+1,4% rispetto a maggio 2015 e +4,6% rispetto a giugno 2014) e i pacchetti vacanza (+5,0% rispetto a maggio 2015 e -0,5% rispetto a giugno 2014).

Quanto al carrello della spesa i prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori sono in aumento del +0,2% rispetto al mese precedente. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente sono invece in diminuzione (-0,4%).

Nei prodotti a media frequenza di acquisto registrano una variazione di +0,7% rispetto al mese scorso e in aumento di +1,1% rispetto a giugno 2014. I prezzi di quelli a bassa frequenza sono invariati rispetto al mese precedente e in aumento di +0,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »