energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Influenza: picco a metà febbraio STAMP - Salute

Come ogni anno, con l’arrivo dell’inverno arriva anche l’influenza. La sola Asl 11 di Firenze ha distribuito ai medici di famiglia ed ai pediatri oltre 39.000 dosi di vaccino, che però vanno esaurendosi. Anche la campagna di vaccinazione 2012-2013, come spesso accade, è stata caratterizzata da un avvio ritardato a causa del blocco cautelativo di alcune tipologie di vaccini, avvenuto negli scorsi mesi. In realtà, però, la sorveglianza epidemiologica nazionale di Influnet ha stimato che i casi di influenza sarebbero calati del 10% circa rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I soggetti a maggior rischio, dunque, dovrebbero essere stati per lo più vaccinati. Come sempre, il virus colpisce soprattutto i bambini, dotati di difese immunitarie meno avanzate rispetto agli adulti. Dai più piccoli, però, l’influenza si trasmette facilmente ai più grandi e gli anziani sono, spesso, soggetti a rischio. Assieme agli anziani sono a rischio anche pazienti con patologie cardiache e renali, broncopolmoniti, diabete e tumori, oltre, ovviamente, alle donne in stato di gravidanza. Il virus influenzale si trasmette mediante starnuti, colpi di tosse e tramite mani contaminate da secrezioni respiratorie. I medici, per questo, raccomandano di coprire naso e bocca in caso di tosse e/o starnuti, utilizzare fazzoletti usa e getta; lavarsi spesso le mani con acqua e sapone; evitare di toccarsi occhi, naso e bocca con le mani se non si sono precedentemente lavate; aprire le finestre più volte al giorno per cambiare l’aria; in caso di febbre ed altri sintomi respiratori stare in casa ed a riposo. Nelle ultime settimane i casi di influenza sono in aumento in tutta Italia, ed è presumibile che il picco possa essere raggiunto attorno alla metà di febbraio.

Foto: http://www.saporiericette.blogosfere.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »