energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Internet Festival 2019 prepara il futuro digitale Economia, Innovazione, Internet

Pisa – Chi e come scriverà le nuove regole del gioco di Internet?  Come l’Italia può entrare in questo grande gioco globale se attualmente gli investimenti per la rete e le tecnologie connesse sono il 50% della media a livello mondiale? E, legato a questo, come si potranno mantenere e aumentare i posti di lavoro in futuro?

Sono alcuni dei grandi temi che verranno affrontati all’Internet Festival 2019 che si svolgerà a Pisa dal 10 al 13 ottobre distribuiti in 13 location. Oltre 280 eventi concentrati in quattro giorni: i TTour, gli oltre 60 percorsi educativi dedicati ai nativi digitali, i navigatori incerti e i professionisti di oggi e domani e una grande quantità di offerta di tutto quello che fa rete e sistemi digitali, dall’applicazione per le scuole, ai giochi, allo spettacolo.

Avviso ai naviganti. Non perdete il filo dei grandi temi e specializzatevi in ciò che volete soprattutto conoscere e capire. La Regione Toscana, grande sponsor dell’iniziativa attraverso la Fondazione Sistema Toscana, ne offre uno di grande attualità. E’ l’ecologia, rete ed informatica per difendere il pianeta, a sostegno di uno sviluppo sostenibile. Come, ad esempio, il brevetto di una start up toscana che ha inventato un apparecchio, ad emissioni zero, in grado di raccogliere le plastiche sospinte dalle correnti dei fiumi e portarle sull’argine per poi essere smaltite, ventiquattro ore su ventiquattro

L’area tematica ecologica si chiama “Ecommunity”. Si parlerà delle tante opportunità che la rete offre per riavvicinare l’uomo alla natura. Ne “La posta in gioco” si analizzeranno le tematiche dell’economia circolare, motore di uno sviluppo che salvaguardi occupazione ed ecosistema. Si racconterà, a proposito di innovazione green e buone pratiche ambientali, anche quello che in Toscana già succede, a partire dal distretto della pelletteria di Santa Croce, San Miniato e Pontedera per quello che riguarda la concia.

Nel primo campus digitale dedicato ai bambini fino a 6 anni c’è fra l’altro la possibilità di effettuare un allunaggio in realtà virtuale, un’esperienza avvicina al grande tema dello spazio rilanciato nell’anno del 50° anniversario dell’apollo 11 anche dall’annuncio del presidente Trump che vuole mandare la prima donna sulla luna.

E’ Moon landing idea di una start up innovativa VIS, Virtual Immersions in Science, che sta diventando il primo Spin off della Scuola Normale superiore che offre progetti innovativi nel campo della divulgazione scientifica.

Fra concerti, installazioni, arte digitale, giochi non dimenticate dunque  i grandi temi che verranno trattati e discussi per esempio nello spazio del Registro.it curato da il Post, testata online diretta da Luca Sofri. Due di  interviste e approfondimenti sulla rivoluzione digitale, sui nomi a dominio e la struttura della Rete, sulle regole del web. Sul palco ospiti del mondo del giornalismo, dello spettacolo e ovviamente della Rete per raccontare come va il nostro rapporto quotidiano con uno strumento che ci accompagna da trent’anni, ma sul cui uso ancora ci interroghiamo ogni giorno.

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »