energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Intesa “strategica” fra Legambiente e Difensore civico della Toscana Ambiente, Notizie dalla toscana

Legambiente Toscana e Difensore Civico della Toscana hanno firmato  una convenzione strategica il cui scopo sarà quello di garantire un reciproco scambio di informazioni sulle attività svolte e sulle iniziative intraprese in tema di sviluppo sostenibile, realizzando un modello di interlocuzione permanente tra sistema dell’associazionismo e del volontariato e attività istituzionale di Difesa Civica. Da oggi, dunque, con la costituzione di un Comitato di Coordinamento comune fra le due strutture, i cittadini (in forma individuale o associata) potranno usufruire di un nuovo servizio di orientamento giuridico, che permetterà loro di compartecipare alla promozione dei valori della tutela ambientale e territoriale. “E’ con particolare piacere che sottoscrivo questa intesa, in una fase in cui la distanza delle comunità dalle istituzioni pare quanto meno problematica – dichiara Fausto Ferruzza, Presidente di Legambiente Toscana – perché è di tutta evidenza che con questo atto stiamo stimolando meritoriamente partecipazione e cittadinanza attiva sui tanti territori e paesaggi della nostra regione”.

“Il tema della tutela dell’ambiente nell’ottica dello sviluppo sostenibile è da sempre oggetto di particolare attenzione da parte del Difensore Civico della Toscana –afferma Lucia Franchini, Difensore Civico della Toscana –Con la firma di questa convenzione intendiamo rafforzare la nostra attività in tal senso attraverso una maggior presenza sul territorio grazie alla collaborazione di Legambiente Toscana Onlus e dei suoi circoli territoriali, che permetterà di costruire una rete particolarmente vicina alla sensibilità dei cittadini. Finalità dell’iniziativa è quella di dare voce a tutte le sollecitazioni provenienti dal territorio: non soltanto a quelle di maggiore importanza e notorietà ma anche a tutte le altre problematiche che possono riguardare il territorio e che sarebbero altrimenti difficilmente conoscibili”.

Oltre a favorire nuovi accordi tra difesa civica e associazioni ambientaliste per il sostegno, affiancamento ed assistenza delle persone svantaggiate per ragioni economiche, culturali e d’integrazione sociale, lo scopo del Comitato di Coordinamento sarà, inoltre, quello di attivarsi per la realizzazione di eventi pubblici finalizzati ad una maggiore informazione sulle modalità della salvaguardia ambientale. Il modello organizzativo di Legambiente Toscana, col suo radicamento e la sua rete di circoli diffusi sul territorio, andrà quindi a costituirsi come front office per le istanze dei cittadini. (COM)

 

Foto:il difensore civico Lucia Franchini

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »