energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

In auto nel Serchio, vengono salvati dai pompieri Cronaca

Se i danni del primo vero maltempo della stagione autunnale si sono accusati soprattutto in Lunigiana, altri sono stati i casi di emergenza legati alle intense precipitazioni della giornata di oggi, sabato 27 ottobre. A Pisa sono caduti circa 50 millimetri di pioggia. L’intensa precipitazione ha causato, intorno alle 6.00, l’allagamento del sottopasso di via Conte Fazio, che è stato però riaperto al traffico intorno alle 7.00 dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco. I pompieri, infatti, sono riusciti a rimuovere dal sottopasso i 15 centimetri d’acqua accumulatisi a causa della pioggia. A Terranuova Bracciolini (Arezzo), invece, si è verificato il parziale crollo del tetto di una palazzina in piazza dell’Unità d’Italia. Stando ad una prima ricostruzione dei Vigili del Fuoco, la copertura di un’abitazione sarebbe franata a causa della scarsa manutenzione e delle infiltrazioni dovute alla pioggia insistente di oggi. Fortunatamente non vi sono stati feriti nel crollo del tetto, ma due famiglie (una costituita da una coppia di anziani) sono state evacuate e l’edificio rimarrà chiuso fino a che non saranno terminati i lavori di ristrutturazione dell’immobile. A San Pietro a Vico (Lucca), infine, due persone sono state salvate dai sommozzatori dei Vigili del Fuoco dopo essere entrate nel fiume Serchio con il loro fuoristrada. I due quarantenni lucchesi avevano deciso di verificare le conseguenze del maltempo entrando nel letto del fiume con il loro Defender. Il mezzo, però, è incappato in una buca ed è rimasto impantanato nel fiume, inclinandosi e spegnendosi a causa dell’acqua entrata nel motore. Quando ormai l’acqua era arrivata a metà sportello, i due malcapitati hanno chiamato i soccorsi. Salvati dai pompieri, dovranno probabilmente pagare una multa che dovrebbe essere loro comminata dalla Polizia Provinciale lucchese in quanto è vietato entrare nell’alveo del fiume con autovetture.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »