energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Invito a palazzo, arte e storia nelle banche Cultura

Sabato 1 ottobre, dalle 10 alle 19, in Toscana e su tutto il territorio nazionale, è possibile visitare gratuitamente 90 palazzi, sedi di 50 banche, sparse in 52 città, per scoprire che sono ambienti carichi di arte e di storia, antiche architetture raffinate, oppure modernissime, che custodiscono ricchezze anche sotto forma di dipinti e sculture antiche e moderne, affreschi, arredi d'epoca e perfino installazioni d'arte contemporanea. A Firenze cogliete l’occasione di entrare nel quieto giardino pensile della nuova Banca CR in via Carlo Magno a Novoli. L’imponente parallelepipedo è stato progettato dall’architetto Giorgio Grassi, in forme rigidamente severe, si suppone, per distinguersi dall’esuberanza dei mutevoli, aguzzi volumi dell’adiacente Palazzo di giustizia. All’esterno, e all’interno è addolcito da due bei giardini, disegnati da un’esperta quale Maria Chiara Pozzana, e tra le aiole spuntano opere in bronzo di Arnaldo Pomodoro, Mitoraj e la Porta del Mito di Onofrio Pepe. Nel grande atrio marmoreo è stata allestita una mostra che racconta attraverso antiche edizioni, la storia d’Italia del Guicciardini, a cura di Zeffiro Ciuffoletti.

Sempre a Firenze, sono in mostra anche il settecentesco Palazzo delle Cento finestre in piazza S. Maria Maggiore e l’Orlandini del Beccuto in via de’ Pecori. Di grande effetto è il Palazzo Albergotti ad Arezzo, che sfoggia un salone Liberty e una quadreria con meraviglie di Gentile da Fabriano e del Guercino. Notevole la sede della CR di Pistoia, in quanto, costruita agli inizi del Novecento in stile rinascimentale, fu decorata internamente dal giovane Galileo Chini, mentre all’esterno è cornonata da stemmi in pietra e maioliche. Il Palazzo degli Alberti a Prato merita una visita almeno per incantarsi davanti al Crocifisso di Giovanni Bellini, e per incontrare le delicate sculture di Lorenzo Bartolini. Infine chi abita a Siena, ha a disposizione Palazzo Salimbeni, sede del Monte dei Paschi, che vanta di essere la più antica banca del mondo e che custodisce opere del Due e del Trecento, che potrebbero stare nei più importanti musei. Un’occasione da sfruttare, anche per rilassarsi e almeno per qualche ora, non pensare alla volatilità del denaro.

 

Foto di Maria Chiara Pozzana: Porta del mito

Print Friendly, PDF & Email

Translate »