energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Ippodromo del Visarno “rilanciare un settore che esercita attrattiva” Notizie dalla toscana

Sciopero dei lavoratori dell’Ippodromo del Visarno a Firenze che da quattro mesi attendono di percepire i propri stipendi. "Una situazione inaccettabile dal punto di vista sociale e del rispetto dei diritti – osservano i consiglieri provinciali di Rifondazione comunista Andrea Calò e Loreno Verdi – Slc Cgil e Fistel Cisl, unitamente alla Rsu di Ippodromi Fiorentini chiedono che il Comune di Firenze si pronunci sul futuro della struttura recuperando un profilo di responsabilità sociale". Rifondazione Comunista esprime la piena solidarietà ai lavoratori e chiede alla Provincia di Firenze di intervenire per tutelare il lavoro, occupazione e i diritti contribuendo "a rilanciare un settore che rappresenta ancora una forte attrattiva per la città di Firenze".
Lunedì 18 giugno le segreterie provinciali di SLC Cgil e FISTEL Cisl, unitamente alla RSU di Ippodromi Fiorentini hanno proclamato uno sciopero degli addetti all'ippodromo del Visarno di Firenze, i lavoratori sono da 4 mesi non ricevono i propri stipendi e inoltre nessuno sa quale sarà il futuro dell’ippodromo. Una situazione insostenibile e di forte precarietà salariale e occupazionale, verso per la quale occorre che l’Amministrazione Comunale di Firenze delinei quanto prima un pronunciamento in materia di rilancio, sviluppo e investimenti e salvaguardia occupazionale.
Gli scriventi Consiglieri Provinciali di Rifondazione Comunista nell’esprimere la propria solidarietà ai lavoratori di Ippodromi Fiorentini e nel ribadire il pieno sostegno politico e istituzionale alla vertenza in corso chiedono al Presidente della provincia di Firenze e all’Assessore competente di riferire su quanto sta accadendo ai lavoratori dell’Ippodromo del Visarno e quando saranno ripristinati i diritti contrattuali e salariali. Altresì chiediedono di sapere se le organizzazioni sindacali hanno interessato l’Amministrazione Provinciale per quanto di sua competenza e cosa intende fare la Provincia di Firenze per salvaguardare l’occupazione e contrastare la cancellazione di un importante attività. Infine chiedono di sapere quali se è intenzione da parte della Giunta provinciale di intervenire presso il Comune di Firenze per richiedere un profilo di maggiore responsabilità sociale e far si che venga presentata una proposta che rilanci il settore in crisi, infine chiedono di essere informati degli strumenti di sostegno e tutela ai lavoratori che sono stati attivati.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »