energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Isolotto Fondiaria, a Bresso per invertire la rotta Sport

Vuole invertire la rotta l’Isolotto Fondiaria, che dopo le cinque vittorie iniziali seguite da due sconfitte, vuole invertire il trend e tornare a esprimersi con prestazioni positive. L’avversario di domenica, in trasferta, fischio di inizio alle 15, è il Futsal Bresso, formazione all’ultimo posto della graduatoria del Girone A della serie A in coabitazione con Ancona, reduce dalla sconfitta per 5-1 a Vicenza e che ha incamerato fino ad ora 4 punti frutto di una vittoria (proprio con in casa del Lions Ancona, per 0-1) e un pari (3-3 con la Casalgrandese). Ha la peggior difesa del girone con 39 reti subite, ma è anche vero che ha già incontrato alcune delle squadre più forti, tra cui la capolista Sinnai. Le padrone dic sa dovranno fare a meno di Moira Mistrini, squalificata. “Il Bresso è un squadra neopromossa che non conosciamo bene – spiega coach Maurizio Colella – e che può creare delle sorprese, come tute le squadre di questa serie A. Per ciò che ci riguarda è necessario riprendere il filo interrotto a Vicenza quindi, pur rispettando il Bresso, andiamo a giocarci la partita per portare a casa i tre punti. E' un momento un po’difficile che sinceramente non era preventivabile: perdere due partite di fila ci può stare quando incontri avversari più forti di te, il problema nostro è che abbiamo perso contro due squadre ampiamente alla nostra portata, più per nostri demeriti che per il valore degli avversari. Sperò che quanto successo sia servito di lezione per capire quanto sia importante la giusta concentrazione, negli allenamenti come nelle partite”. Intanto la squadra biancorossa saluta Jessica Marraccini, che dopo questo scorcio iniziale di stagione ha lasciato il gruppo. “Mi sono trovata benissimo in questa società e con queste ragazze – ha spiegato – ma probabilmente per me che vengo dal calcio a 11 non è congeniale questo tipo di sforzo fisico, che si racchiude in frazioni di non troppi minuti consecutivi in campo. Peccato perché, ribadisco, sono stata in un ambiente positivo e non ci sono mai stati problemi né con l’allenatore né con le compagne”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »