energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Istat: favorevoli le aspettative di crescita nei prossimi mesi Economia

Firenze –  “L’economia italiana si rafforza: nella manifattura e nei servizi proseguono i segnali di ripresa mentre anche gli andamenti dei consumi e del mercato del lavoro appaiono favorevoli. L’evoluzione dei prezzi rimane ancora moderata”. E’ quanto scrive la Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana diffusa oggi dall’Istat: “L’indicatore anticipatore ha segnato un ulteriore aumento – aggiunge la Nota – suggerendo una evoluzione positiva per l’economia anche nei prossimi mesi. Il quadro macroeconomico risulta comunque influenzato dal rallentamento del commercio mondiale.

Nel dettaglio. 

A luglio il settore industriale  (al netto delle costruzioni) ha registrato un ulteriore impulso positivo, con un incremento congiunturale della produzione dell’1,1%. Nella media del trimestre maggio-luglio 2015 la produzione è cresciuta dello 0,5% nei confronti del trimestre precedente. Nello stesso periodo, tutti i principali raggruppamenti economici, ad eccezione dei beni intermedi, hanno mostrato variazioni congiunturali in aumento.

L’evoluzione positiva dell’attività del settore manifatturiero è confermata dall’andamento del fatturato, misurato a prezzi correnti. Nel periodo maggio-luglio il fatturato industriale è cresciuto dell’1,4%,  dovuto ad un incremento delle vendite più consistente sul mercato interno (+1,7%) che su quello estero (+1%).

I primi sette mesi dell’anno sono stati caratterizzati da una forte vivacità dell’interscambio commerciale, con incrementi delle importazioni in valore sostanzialmente in linea (+4,7% sul corrispondente periodo dell’anno precedente) con quella delle esportazioni (5,2%).

Le aspettative di crescita per i prossimi mesi appaiono favorevoli. Nella media del trimestre maggio-luglio gli ordinativi totali hanno segnato un aumento del 3,5%, con un incremento più marcato sul mercato interno. A settembre il clima di fiducia delle imprese manifatturiere è tornato a crescere, segnando il valore più elevato degli ultimi mesi (Figura 5). In particolare, sono migliorati i giudizi sugli ordini.

Alla crescita dei consumi registrata nel secondo trimestre, ha fatto seguito in luglio il miglioramento del volume delle vendite al dettaglio (+0,4%). Al risultato positivo hanno contribuito prevalentemente le vendite di beni alimentari (+0,7%) rispetto ai non alimentari (+0,3%). A settembre gli indicatori del clima di fiducia delle imprese nei servizi di mercato si sono mantenuti su livelli elevati (Figura 6).

Nel terzo trimestre le inchieste sulla fiducia dei consumatori presentano un andamento positivo. L’indice di fiducia è salito in settembre a 112,7 (il valore più elevato da marzo 2002), grazie all’incremento di tutte le componenti, in particolare del clima economico e, con una intensità più contenuta, del clima futuro, corrente e personale. Hanno registrato un sensibile miglioramento anche le attese di occupazione.

L’evoluzione del mercato del lavoro si conferma positiva. L’occupazione ha continuato a espandersi anche ad agosto (+0,3% rispetto al mese precedente) in linea con la tendenza registrata da inizio anno. Nei primi 8 mesi, l’incremento degli occupati ha superato le 200 mila unità.

L’incremento dell’occupazione si è riflesso nel miglioramento del tasso di disoccupazione sceso anche ad agosto (11,9%).Nel secondo trimestre anche il monte ore delle imprese sopra i dieci dipendenti è aumentato in modo significativo, guidato dalla crescita delle ore lavorate per dipendente (+0,8%). Nei servizi, il monte ore aumenta anche per effetto dell’incremento del numero dei dipendenti (a tempo pieno) mentre nell’industria la crescita delle ore lavorate è da mettere in relazione con la riduzione dell’utilizzo della CIG. Sempre nel mese di agosto, l’indice delle retribuzioni contrattuali per dipendente ha registrato un aumento tendenziale dell’1,1%. Complessivamente, nei primi 8 mesi del 2015, la retribuzione media per dipendente è cresciuta dell’1,1% rispetto al corrispondente periodo del 2014.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »