energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Istituto d’Oltremare, taglio ai contributi, a rischio posti di lavoro Cronaca

Talmente antico e prestigioso da sembrare al sicuro da colpi di mano. Ma non è stato così: l’Istituto Agronomico per l’Oltremare, una delle eccellenze con sede a Firenze, fondato nel 1904, ha subito un colpo di scure di oltre 840mila euro sui 2 milioni annui di contributo previsto dal Ministero. Il che significa, in soldoni, che gli 80 addetti dell’Ente di ricerca, che svolge compiti di consulenza, assistenza, supporto delle attività del Ministero degli Affari Esteri in particolare per quanto riguarda la cooperazione internazionale, hanno sentito tremare il posto di lavoro.
E quale sia il rischio concreto di questa mannaiata, lo spiegano i rappresentanti sindacali della Cgil e Cisl, che hanno proclamato lo stato di agitazione: ''Il rischio, con una riduzione superiore al 40% dello stanziamento, è che si arrivi al dissesto finanziario dell'istituto ed al licenziamento di dipendenti. Al ministero per gli Affari esteri chiediamo di ripristinare il pieno contributo all'ente e di prendersi in carico il suo personale, mentre al prefetto di Firenze domandiamo di farsi carico di portare la situazione dell'istituto alla conoscenza della presidenza del Consiglio dei ministri''. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »