energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Questa Italia non ha paura di nessuno, Chiellini verso il recupero Sport

Rispetto si, paura no. L'Italia non teme la tanto quotata Germania, e lo fa sapere a gran voce, tramite le parole dei due giocatori più rappresetativi. Pirlo e Buffon hanno parlato chiaro, affermando in coro che la Nazionale Azzurra è pronta e carica per giocarsi le proprie carte.
La Germania ha il vantaggio di aver due giorni di riposo in più. L'Italia è invece reduce dalla lunga "maratona" di 120' contro l'Inghilterra, ma a fare da contraltare a una condizione fisica non ottimale, c'è la grande  atomosfera che si respira nello spogliatoio. Il gruppo di Cesare Prandelli ha via via acquistato sempre maggior fiducia, e ora nessun ostacolo sembra così insuperabile.
La squadra di Low è dunque un avversario di grande valore, capace di mettere in difficoltà ogni avversario. Tuttavia Mario Gomez e compagni sanno bene di non poter sottovalutare l'Italia,  memori anche di quanto accaduto nel Mondiale 2006 a casa loro.

Probabile formazione. Confermato il 4-4-2 che ha ben figurato contro l'Inghilterra. In porta ovviamente il capitano Buffon.
Difesa. Una la certezza di Cesare Prandelli, la coppia Barzagli-Bonucci cha ha annullato il tanto temuto Wayne Rooney. In dubbio i due terzini. A destra Abate è favorito su Maggio, ma il lieve infortunio accusato dal milanista tiene aperta ogni porta. A sinistra tutto fa pensare che possa esserci Giorgio Chiellini. E' un mezzo miracolo sportivo quello compiuto dallo staff della Nazionale che ha rimesso in piedi il bianconero appena 9 giorni dopo lo stiramento accusato contro l'Irlanda.
Centrocampo. Non si tocca il punto di forza della squadra. Confermatissimi Pirlo, De Rossi, Marchisio e, dietro le punte, Montolivo. Come primo, eventuale cambio, scesce drasticamente le quotazioni di Tiago Motta. Salite invece quelle di Antonio Nocerino che ha ben impressionato contro l'Inghilterra per l'ottimo approccio quando chiamato in causa.
Attacco. Tocca ancora a loro: Cassano-Balotelli. Qualche perplessità sul barese che ha iniziato ad accusare un piccolo calo fisico, comprensibile visti i tanti mesi di stop dovuti al malore. Tuttavia Fantantonio vuole essere protagonista dall'inizio alla fine, e la sua candidatura da titolare resta forte. Dovesse rinuciarci, non è così scontato che Prandelli opti per Totò Di Natale, rimasto ai margini dopo la gara contro la Croazia. Decisamente più possibile l'impiego di Diamanti, in grande forma e reduce dalla buona prestazione (rigore decisivo compreso) contro gli inglesi.

Foto: Sky Sport

Print Friendly, PDF & Email

Translate »