energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Italia-Spagna: tutti alla tv o ai maxi schermi eccetto Siena che li ha vietati Notizie dalla toscana

Ancora 10 ore circa e poi tutta l’Italia, o comunque la stragrande maggioranza, sarà in fibrillazione davanti alla tv o ai maxi schermi allestiti in tutto lo stivale per la finale degli Europei 2012 tra Italia e Spagna. Con un eccezione, la città di Siena non avrà nessun maxi schermo dove sarà possibile seguire la partita, così come saranno vietati in quella città caroselli di auto e moto in caso di vittoria della Nazionale. Lo ha deciso il Commissario Prefettizio, a Siena manca il Sindaco da qualche mese a causa di una crisi politica, che ha emesso una apposita ordinanza comunale. Unica eccezione per i circa 80 detenuti del carcere  di Siena: loro avranno un maxischermo, grazie al direttore, al comandante della polizia penitenziaria, a all'educatore, che aderendo alle richieste dei detenuti si sono dati molto da fare, riuscendo a reperire il maxischermo da un privato. Ma non è finita qui. Quando la città senese prese questa decisione, sempre in concomitanza con una finale degli Europei,  nel 2000, l’allora match conclusivo tra Francia e Italia, che si disputò proprio la sera del 2 luglio, giorno del Palio, il problema dei caroselli non si pose: gli azzurri allenati da Zoff furono sconfitti 2-1 al Golden Gol. Speriamo quindi che non sia di brutto auspicio. A parte Siena quindi i preparativi fervono, le grandi città si stanno organizzando, e si prevede il tutto esaurito. Chi poi ha la fortuna di abitare a Firenze, Livorno, Grosseto, ricordiamo che le sale Space Cinema, che si trovano in queste città offrono gratuitamente, fino ad esaurimento posti delle capienti sale, la possibilità di vedere comodamente la partita no su maxi schermo, ma su grande schermo, con l’aria condizionata e in comode ed ampie poltrone. Un’esperienza straordinaria, grazie all’alta definizione delle immagini garantite dalla tecnologia dello schermo cinematografico che permetterà allo spettatore di sentirsi dentro la partita, con la sensazione, grazie al grande schermo, di essere in campo a un passo dai calciatori e da Prandelli, come se foste voi a mettere a segno il gol.

Foto:www.videoandria.com

Print Friendly, PDF & Email

Translate »