energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Jobs Act: secondo l’Upi Agenzia nazionale “utile e necessaria” Economia

Firenze – L’Agenzia nazionale per l’occupazione, prevista dal Jobs act, è “utile e necessaria, anche se non può eliminare del tutto le responsabilità dirette dell’ente territoriale più prossimo all’erogazione del servizio e cioè dell’area vasta metropolitana e provinciale“. Lo afferma l’Unione delle province italiane, in occasione dell’audizione in commissione Lavoro della Camera sul Jobs act, in un documento condiviso con l’Anci. La riforma del lavoro è ritenuta “quanto mai necessaria”, ma ponendo l’attenzione sul tema dei servizi per il lavoro e delle politiche attive, dal testo approvato in prima lettura al Senato, afferma l’Upi, “non emerge il ‘nuovo’ modello di governance dei servizi per il lavoro, la cui scelta viene di fatto rinviata ai decreti delegati”. Per l’Upi, in particolare, “prevedere come fa il ddl che allo Stato, per il tramite dell’Agenzia nazionale, competano anche funzioni di gestione, non appare coerente con il principio costituzionale di prossimità dei servizi, né funzionale ad un rinnovato assetto del mercato del lavoro”. In generale, viene sottolineata la necessità dell’Italia di “recuperare un forte ritardo sulle politiche del lavoro risolvendo alcune gravi anomalie rispetto ai Paesi europei più avanzati, adeguando agli standard europei la quota della spesa per politiche attive e servizi per il lavoro rispetto alla spesa per politiche passive, i trattamenti di disoccupazione, che resta superiore ai due terzi sul totale”. (ANSA).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »