energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Killer Elite – una spy action made in England Cinema

Danny è un assassino che ha deciso di mollare dopo aver quasi ucciso un bambino. Costretto a tornare sul campo per salvare il suo mentore Hunter, si ritrova costretto a dare la caccia ad alcuni ex-membri dei corpi speciali inglesi, le S.A.S., colpevoli di aver ucciso i figli di un ricco sceicco durante la guerra in Oman negli anni Settanta. Ma una misteriosa organizzazione denominata Gli Uomini Piuma si mette sulle tracce di Danny e dello sceicco, mettendo in pericolo la sua vita, quella della donna che ama e quella di Hunter, pronto a tutto pur di difendere il suo pupillo.

A sette mesi di distanza dalla sua uscita negli Stati Uniti arriva anche da noi Killer Elite debutto sul grande schermo del regista pubblicitario Gary McKendry. Il film si ispira a “una storia vera” elemento che spesso trae in inganno il pubblico.
Facciamo un po' di chiarezza. Il libro di Ranulph Fiennes, uscito nel 1991, racconta degli omicidi di quattro soldati inglesi, di cui due dello Special Air Service, perpetrati da un'organizzazione note come La Clinica. Gli assassinii, avvenuti nell'arco di diciassette anni, sono stati ordinati da un ricco sceicco come vendetta per l'omicidio dei suoi tre figli durante la guerra al comunismo in Oman nella metà degli anni Settanta. Lo stesso autore dichiara di essere stato salvato da un'organizzazione chiamata Gli Uomini Piuma, che in seguito gli ha reso disponibili alcuni dossier segreti sugli omicidi.
Tutti questi fatti sono stati però negati dal governo inglese e lo stesso Ranulph Fiennes è sempre stato vago sulla veridicità delle sue fonti, dichiarando che il suo romanzo è un insieme di fatti reali e finzione. Inoltre durante un confronto con la moglie di uno dei soldati uccisi lo scrittore ha ammesso che tutto il materiale presentato è finto.
Ma non importa quale sia il materiale di partenza del film o se questo sia vero oppure no, se il film che ne esce però riesce ad essere un bel film. L'opera di McKendry infatti si propone come un solido action movie, con un forte sotto-testo da spy-story, che vede come protagonista l'esperto Jason Statham, vera e propria star del genere dopo il grande successo ottenuto nelle due saghe di “The Transporter” e “Crank”. A confrontarsi con lui, il sempre bravo Clive Owen, nel ruolo dello spietato antagonista e a condire il tutto la presenza di Robert De Niro in un ruolo di contorno ai quali si sta velocemente abituando.

Killer Elite è un film che sorprende, inizialmente sembra un banale action movie senza arte né parte ma continuando con la visione si rimane piacevolmente stupiti. Raccontando la storia di un mondo in cui bianco e nero non esistono, abitato solo da assassini, spie e organizzazioni segrete che si fanno la guerra, “Killer Elite” sembra metterci di fronte più ad una spy-story che ad vero e proprio film d'azione. Uscito nel settembre del 2011 il film sembra mettersi in parallelo con uno dei più bei film di spionaggio degli ultimi anni, il britannico “La Talpa” di Tomas Alfredson, ponendosi come uno specchio di quell'opera eccezionale, premendo maggiormente l'acceleratore sull'azione ma riuscendo ugualmente a stupire per la buona messa in scena e le ottime scene d'azione, premiate ai World Stunt Award, in ben quattro categorie differenti. Sicuramente una scelta obbligata per tutti gli amanti dell'azione come per quelli dei film di spionaggio.


Regia:  Gary McKendry
Sceneggiatura:  Matt Sherring (tratto dal libro di Ranulph Fiennes)
Genere:  Azione
Nazione:  Usa, Australia
Durata: 118'
Interpreti: Jason Statham, Clive Owen, Robert De Niro, Dominic Purcell, Aden Young, Yvonne Strahovski, Ben Mendelsohn, Adewale Akinnuoye-Agbaje, David Whiteley
Fotografia: Simon Duggan
Montaggio: John Gilbert

Print Friendly, PDF & Email

Translate »