energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

Kiwanis, apre a Prato il primo Aktion Club in Toscana Breaking news, Società

Prato – Grande festa l’8 luglio per i 30anni del Kiwanis club di Prato. Un anniversario importante che  per l’occasione, alla presenza del Sindaco Matteo Biffoni, delle autorità Kiwaniane e di quelle  civili e religiose della città, vedrà la nascita del primo Aktion Club in Toscana. Si tratta del quinto club service delle persone con disabilità in Italia che a Prato viene alla luce in collaborazione con la Fondazione Santa Rita del presidente Roberto Macrì e che si chiamerà  “Casa Pia dei Ceppi”, la storica dimora del banchiere più famoso al mondo Marco Francesco Datini.

Un nome voluto dal Presidente Roberto Macrì in onore della prima casa di accoglienza a Prato che si chiamava Casa Pia dei Ceppi divenuta poi  “Santa Rita”. La serata si svolgerà nei giardini del ristorante Interludio di Stefano Bonfanti, (socio del Kiwanis), che insieme alla presidente del club Anna Fazio, commenta: “Sono felice di aver contribuito affinché si manifesti a Prato questa bella realtà come club service”, ha lavorato a questo progetto coinvolgendo i Soci, la Fondazione Santa Rita, le Istituzioni e le maestranze tutte.

“Da tempo la Fondazione Santa Rita collabora con il Kiwanis Club di Prato e insieme portiamo avanti tante iniziative e progetti. Ci è piaciuta l’idea di costituire un club service per questi ragazzi che hanno diverse disabilità dice ancora Macrì –  Toccherà a loro aiutare chi vive situazioni di fragilità e proprio loro che ricevono aiuto diventeranno protagonisti verso il prossimo. Chiunque di noi può essere utile; è un circolo virtuoso in cui chi dà poi riceve. Sicuramente  sarà un’ottima esperienza di vita”.

Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco, Matteo Biffoni, che commenta: “È importante quest’iniziativa del Club Kiwanis perché vuol dire dare l’opportunità a persone con disabilità e portarle sulla stessa linea di partenza. È la cultura della mano tesa che premia il Club Kiwanis, la Fondazione Santa Rita e la città di Prato”.

Il doppio cerimoniale previsto sarà introdotto dal cerimoniere del club Roberto Badiani e dalla giornalista Patrizia Scotto di Santolo, per raccontare la storia del club Kiwanis nato a Prato nel 1989. Consegnate  anche le targhe ai Presidenti fondatori, pergamene ai Soci anziani ed infine il “collare” al neo presidente dell’Aktion Club Sandro Riccio classe 1992. 

“Sono particolarmente contento ed emozionato per questo incarico – così Sandro Riccio -che cercherò di portare avanti nel modo migliore perché intendo dimostrare quanto tutti insieme possiamo fare per la nostra città”.

La nuova struttura del club che ad oggi conta 19 soci (15 uomini e 4 donne)  lo schema classico dei club service e dunque uno slogan, “Dove lo sviluppo non ha disabilità” e una mission, “offrire agli adulti che vivono con disabilità un’opportunità per sviluppare iniziativa, capacità di leadership e per servire le loro comunità”. Il segretario per l’anno in corso sarà Melissa Minucci,(1973), il tesoriere Todde Gianni (1970),il vicepresidente Adil Rachidi (2001).

Si deve a George D. “Jake” Swartout, che tra il  1988/1989 in qualità di Governatore del Distretto della Florida del Kiwanis International della Contea di Putnam, l’idea di organizzare il primo Club Aktion per adulti che vivono con una disabilità.

Successivamente con l’aiuto degli amici Kiwaniani Ed Brooks e Dick Wittner , il concetto di Aktion Club si diffuse in tutto il  Distretto Kiwaniano della Florida. L’Aktion Club divenne poi  un Service Leadership Program ufficiale del Kiwanis International il 1 ottobre 2000.

Oggi i club Aktion sono presenti in Canada, Barbados, Malesia, Giamaica, Bahamas, Filippine, Australia e Stati Uniti. In Italia se ne  contano due nelle Marche, uno in Sicilia e l’altro in Calabria e, da oggi,  uno a Prato in Toscana.

Ricordiamo infine che l’8 luglio sera il Governatore del Distretto Italia San Marino Franco Gagliardini consegnerà la Charter al neo presidente dell’Aktion Club Sandro Riccio.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »