energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Festa del Perdono di Figline Valdarno Turismo

Sarà dal 30 agosto al 3 settembre l’appuntamento con le Feste del Perdono di Figline Valdarno, che anche quest’anno riserveranno divertimento e competizione per l’assegnazione del 41° Palio di San Rocco dipinto dall’artista Slobodanka Malovic. Il via ufficiale sarà venerdì 30 agosto alle 21.00 con la processione che culminerà con la benedizione del Palio, mentre sabato 31 agosto in piazza Ficino ci sarà il concerto della Scuola di Musica Schumann e della Scuola Arci di Incisa; alle 21.00 consueta apertura dei giochi con l’esibizione degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini, alla quale seguirà la rievocazione storica con i “carri” da parte delle contrade cittadine. Domenica invece spazio dedicato al mercatino nel centro storico, al 6° Piccolo Giro del Valdarno in bicicletta, alla corsa delle bigonce, al tiro alla fune, al palio del carretto e alle 19 l’immancabile appuntamento con la tombola dell’Arciconfraternita di Misericordia in piazza Ficino.

Lunedì 2 settembre sveglia all’alba (iscrizioni a partire dalle ore 6.00) per la 12° Fiera degli Uccelli Canori organizzata da Federcaccia presso i Giardini della Misericordia: la manifestazione prevede inoltre esibizioni dei “fischiatori a bocca”, dei “Falconieri del Re” e del “Gruppo Colombofilo Valdarnese”, nonché la musica di Dino Ottanelli. Sempre lunedì nel centro storico sarà organizzata per tutta la giornata una fiera, mentre alle 21.30 ci sarà “Note Danzanti”, uno spettacolo a cura della scuola di danza “Talent Academy” di Figline.

Martedì 3 settembre epilogo del “Perdono” nel segno della tradizione: alle 13.00 è in programma la partenza del 36° Giro Internazionale del Valdarno, che quest’anno si arricchisce di un prestigioso elemento, perché rappresenta l’ultima gara ufficiale (180 km, 20 km in più rispetto al 2012) prima delle convocazioni della nazionale azzurra dilettanti Under 23 del ct Marino Amadori. Alle 21.00, invece, tutti in piazza Ficino per la sfilata storica delle contrade, che farà da introduzione al 41° Palio di San Rocco a cavallo (prevendita tribune per le serate di sabato e martedì presso nuova sede Pro Loco ai Giardini Morelli, piano terra ex palazzina Vigili Urbani). Le Feste del Perdono – un evento promosso dalla Pro Loco “Marsilio Ficino” con il patrocinio del Comune – si chiuderanno con lo spettacolo pirotecnico della ditta Soldi alle 24 in piazza Ficino.

Tra gli eventi collaterali si segnalano il lunapark in piazza della Repubblica e l’incontro con l’autore Marco Teglia, che il 30 agosto alle 21.30 presenterà il suo libro “Il popolo va agli Uffizi” nell’ambito del Perlamora Festival (via Golfonaia, località Pavelli).
festa_perdono_1.JPG“Siamo giunti all’edizione numero 41 – ha spiegato il presidente della Pro Loco, Gabriele Bruschetini -, un traguardo stupendo che significa che dopo tutti questi anni siamo ancora  legati a questa bellissima manifestazione. E’ doveroso ringraziare tutte le contrade, che grazie alla loro passione tengono ancora in vita questo patrimonio, le associazioni del territorio e gli Sbandieratori che nel corso degli anni hanno dato il proprio contributo. Un ringraziamento speciale va all’Amministrazione comunale per la disponibilità e la collaborazione ed un pensiero personale lo rivolgo al Consiglio della Pro Loco per l’impegno e la disponibilità. Questa è la festa dei figlinesi e a loro va il mio caloroso invito a partecipare ad un bel momento di festa nel segno della tradizione e della cultura”. “Anche quest’anno gli organizzatori presentano un programma di eventi di rilievo – hanno spiegato il sindaco figlinese, Riccardo Nocentini, e la vicesindaco, Caterina Cardi – creando quel giusto binomio tra gli appuntamenti storici come la sfilata e il palio a cavallo, ed eventi collaterali che coinvolgono l’associazionismo e il ricco tessuto sociale della città. Ringraziamo quindi la Pro Loco, le contrade, gli sbandieratori e tutte quelle persone che ogni anno permettono di far rivivere la nostra tradizione locale. Infine uno sguardo al futuro sulle prossime Feste del Perdono, che si potranno arricchire di nuove tradizioni e nuova storia locale nel segno della fusione tra Figline e Incisa, tra due comunità che crescono insieme”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »