energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Bella e la Bestia 3D – Una riconversione da favola Cinema

Belle è figlia di un eccentrico inventore, Maurice, e sebbene sia considerata la più bella del villaggio viene lasciata in disparte per la sua eccentricità. Innamorata della letteratura d'avventura che avidamente ricerca, la ragazza sogna una vita fatta di creature magiche, principi e luoghi fantastici. Un giorno il bello e arrogante Gaston la sceglie come sposa ma la ragazza rifiuta categoricamente la proposta, anche se il giovane non demorde e si fa sempre più insistente.

Ma la tragedia è dietro l'angolo e il padre di Belle viene rapito dalla Bestia, misteriosa e temibile creatura che vive nel castello che si affaccia sul paesino. La giovane decide così di offrire sé stessa in cambio della libertà del padre. La bontà d'animo della ragazza la farà diventare la beniamina degli abitanti del castello e riuscirà con il passare del tempo a migliorare gli atteggiamenti schivi e bruschi della Bestia. Ma ecco che il cattivo Gaston continua con le sue malefatte e minaccia il padre di Belle per obbligare la giovane a sposarlo. Belle si troverà così costretta a mettere a repentaglio la sua vita e quella della Bestia, ma forse c'è ancora speranza per far sì che il vero amore sbocci tra i due.

Uscito nel 1991, “La Bella e la Bestia” è considerato il terzo film del cosiddetto Rinascimento Disney, quel periodo di tempo che va dal 1989 al 1998 che ci ha regalato numerosi classici come “La Sirenetta”, “Il Re Leone” e “Aladdin”. Grazie ad un riuscito mix di musiche bellissime, più volte premiate col premio Oscar, e animazione allo stato dell'arte, ogni opera della Disney uscita in quegli anni ha fatto innamorare una generazione di bambini.
Ecco quindi che rivedere oggi un classico Disney al cinema porta a galla numerosi ricordi della mia infanzia, lo stupore di me bambino davanti al grande schermo, l'amore che già da piccolo provavo per questo straordinario mezzo di comunicazione ma soprattutto la Magia, quella con la emme maiuscola che solo la Disney riesce a infondere nelle sue opere più riuscite. Una Magia che entra nel cuore di un bambino pronta a rimanerci e a non abbandonarlo mai più.
Tutto questo ritorna quando sullo schermo vediamo i beniamini di un tempo, la principessa Disney Belle, che principessa non è, il simpatico candelabro Lumiére e l'orologio Tockins come ancora il piccolo Chicco e la teiera Mrs. Bric e infine la Bestia, temibile creatura capace della furia più terribile come pure dell'amore più vero, quello che nelle favole riesce a spezzare le maledizioni.

“La Bella e la Bestia 3D” è una maestosa operazione di riconversione in digitale e 3D come già era accaduto per “Il Re Leone 3D”, ma in questo caso l'operazione si può considerare doppiamente riuscita, con una qualità delle immagini stereoscopiche da lasciare letteralmente a bocca aperta. Immagini vivide come non mai e colori sempre più accesi che non vengono rovinati dalla visione con gli occhialetti, che spesso scurisce notevolmente l'immagine, riescono a donare nuova vita ad una delle opere più belle della Disney
L'uscita cinematografica di questo classico Disney è sicuramente un ottimo motivo per andare a vederlo nuovamente sia per chi con questo film ci è cresciuto che per chi non lo ha mai visto. Inoltre molte famiglie avranno la possibilità di portarci i figli che, oramai cresciuti con l'animazione digitale, forse hanno dimenticato il segreto dell'animazione classica e di come questa entri nel cuore di un bambino.

Regia: Gary Trousdale, Kirk Wise
Sceneggiatura: Brenda Chapman, Roger Allers, Burny Mattinson, Brian Pimental, Joe Ranft, Kelly Asbury, Chris Sanders, Kevin Harkey, Bruce Woodside, Tom Ellery, Robert Lence
Genere: Animazione
Nazione: USA
Durata: 84'
Interpreti: Paige O'Hara, Robby Benson, Richard White, Jerry Orbach, David Ogden Stiers, Angela Lansbury, Bradley Pierce
Montaggio: John Carnochan
Produttore:  John Lasseter, Howard Ashman, Don Hahn, Sarh McArthur

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »