energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La “Bientinese” aprirà ai mezzi pesanti Breaking news, Cronaca

Firenze – La “Bientinese”, la strada provinciale che attraversa i comuni di Bientina, Buti, Calcinaia e Pontedera aprirà ai mezzi pesanti, offrendo così un percorso alternativo al transito durante le varie fasi di lavoro su la FI.PI.LI. Il via libera alla decisione c’è stato nell’ultima seduta di giunta in cui è stato approvato lo schema di accordo fra Regione Toscana e provincia di Pisa con il quale la Regione assegna 500mila euro alla provincia di Pisa per riaprire la strada. “Per noi – spiega l’assessore alle infrastrutture e mobilità Stefano Baccelli- è prioritario tutelare l’utenza che usualmente percorre questa viabilità, alleggerendo il più possibile il traffico da possibili ulteriori congestionamenti causati dall’incolonnamento di mezzi pesanti”.

L’intesa fa Regione e Provincia prevede infatti di ripristinare il transito dei mezzi pesanti sulla SP3 Bientinese quale collegamento fra il casello autostradale di Altopascio e lo svincolo della S.G.C FI.Pi.Li di Pontedera che consentirebbe un collegamento fra l’A11 e appunto al Fi.Pi.Li.

“Questo tracciato – prosegue l’assessore Baccelli- consentirebbe un percorso alternativo per favorire i collegamenti nord-sud fra le due direttrici, più idoneo a soddisfare le esigenze di mobilità dei mezzi pesanti, agevolando la scelta di non interessare la Fi-Pi- Li nella tratta oggetto dei lavori”.

Attualmente la ‘Bientinese’ è limitata con divieto di transito ai mezzi aventi peso a pieno carico superiori a 7,5 tonnellate e limite di velocità di 50 km/h. La Regione con la sottoscrizione dell’accordo garantirà finanziamenti fino a un massimo di 500mila euro per realizzare quegli interventi che dovessero risultare necessari per consentire la circolazione dei mezzi pesanti. Saranno infatti attuati dalla Provincia di Pisa interventi, che pur non avendo nè la finalità, nè la pretesa di risolvere a tempo indeterminato le problematiche di carico della strada, possono però alleggerire i picchi di traffico sulla FIPILI soprattutto nel periodo estivo, di maggiore criticità per gli utenti della strada, mediante il collegamento con l’A11.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »