energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Cavalcata dei Magi: corteo di 700 figuranti per le vie del centro per festeggiare l’Epifania Società

La manifestazione, giunta alla sedicesima edizione, è nata nell’ambito dei festeggiamenti per i 700 anni dalla posa della prima pietra della Cattedrale, allorché il Capitolo dell’Opera di Santa Maria del Fiore volle recuperare un’antica tradizione fiorentina.
Epifania significa “manifestazione” e fa riferimento al noto episodio del Vangelo in cui si descrive la visita di alcuni Magi, sacerdoti dell’antica religione persiana, a Gesù appena nato.
A partire dal 1417 a Firenze la compagnia dei Magi, detta anche “La stella”, predisponeva, con cadenza prima triennale e poi quinquennale, un grande e fastoso corteo per celebrare l’avvenimento. Della compagnia fecero parte molti componenti della famiglia Medici, nonché gli umanisti Cristoforo Landino e Donato Acciauoli e i poeti Luigi Pulci e Angelo Poliziano.
Venerdì 6 gennaio il corteo storico, sotto gli auspici dell’Arcidiocesi, del Capitolo del Duomo, in collaborazione con il Comune di Firenze e con la partecipazione dei comuni della provincia, partirà alle 14.15 da Piazza Pitti e si snoderà lungo le strade del centro di Firenze fino a piazza Duomo.
Qui, ad attendere i 700 figuranti, con in testa i Magi a cavallo, ci saranno S. Eccellenza Monsignor Giuseppe Betori, il presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore Franco Lucchesi, il sindaco di Firenze Matteo Renzi ed altre autorità civili e religiose. Insieme deporranno doni ai piedi del presepio vivente che, in occasione della festa, sostituirà quello in terracotta che dall’8 dicembre si trova sul sagrato del Duomo.
Quest’anno, per la prima volta, prenderanno parte al corteo, nei loro abiti tradizionali, anche i rappresentanti di alcune comunità ormai radicate a Firenze: albanese, boliviana, camerunense, camerunense, filippina, indiana, peruviana, rom, srilankese.
I magnifici abiti dei Re Magi sono stati realizzati con le preziose sete dell’Antico Setificio Fiorentino, donate da Stefano Ricci da uno dei brand dell’alta sartoria made in Italy, che, per la loro realizzazione si è ispirato al celebre affresco di Benozzo Gozzoli situato in Palazzo Medici Riccardi.
  
Il programma della manifestazione si apre alle 11.00 con il Presepe vivente sul Sagrato del Duomo, dove alle 14.10 si esibirà in canti natalizi il Piccolo Coro del Melograno.
Alle 14.00, in piazza Pitti, prima della partenza del corteo, l’associazione Contrada Alfiere si esibirà invece in un balletto rinascimentale.
Alle ore 14.15 partenza del corteo con il seguente itinerario: via Guicciardini, Ponte Vecchio, via Por Santa Maria, via Lambertesca, Loggiato degli Uffizi, Piazza della Signoria, dove ad attenderli troveranno i Bandierai degli Uffizi del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina che, dopo essersi esibiti, si uniranno alla sfilata.
Il corteo proseguirà per via Calzaiuoli fino a giungere in piazza del Duomo dove, dopo l’omaggio dei figuranti e lo scoppio della colubrina, l’antico cannoncino da campagna di epoca rinascimentale portato dai figuranti del Corteo Storico, e gli interventi delle autorità, al manifestazione si concluderà con il ritorno in Piazza Pitti.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »