energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Cina a Firenze: il Capodanno da Fulin Breaking news, Cultura

Firenze – Mancano pochi giorni e la grande comunità cinese che vive sul nostro territorio festeggerà il Capodanno. Si tratta di un appuntamento importante per i cinesi, ma per chi volesse entrare in pieno nella cultura e nelle tradizioni di questo straordinario popolo, può rivolgersi al Fulin luxury chinese experience  il ristorante cinese che a Firenze, da circa un anno, insieme a preziose ricette cinesi, si occupa di far conoscere la cultura del Grande Popolo.

Per quanto riguarda il “capodanno cinese”, ci si riferisce al capodanno lunare o Festa di primavera, che cade il 27 gennaio.  La festività è  legata ad antiche leggende che affondano le radici nella notte dei tempi. In epoche remote in Cina un mostro chiamato Nian (年) ogni 12 mesi  usciva dalla sua tana  per saziarsi con esseri umani.  Ma i cinesi, avendo scoperto che  mostro era molto sensibile ai rumori forti ed era  terrorizzato dal colore rosso, accoglievano la sua uscita dalla tana facendo tanta confusione. Ancora oggi una maschera di leone, rappresentante il mostro, sfila per le strade delle città della Cina durante la festa.

Per festeggiare il nuovo anno cinese il Fulin accanto ai suoi piatti tradizionali della cucina pechinese ha pensato di far conoscere L’Opera di Pechino. L’Opera Cinese, nata nel XVIII secolo, è tra le forme teatrali più conosciute al mondo per la ricchezza dei costumi, delle scenografie per l’accostamento di musica, dramma, pantomima, danza e canto. L’interpretazione di uno dei personaggi più importanti all’interno dell’opera di Pechino:  qīngyī 青衣青衣 , donna modesta e gentile, che canta con un tono alto e indossa abiti semplici ma raffinati che  offrirà un piccolo spaccato della cultura cinese.  Movimenti delicati, eleganti ma anche estremamente difficoltosi che  richiedono una grande preparazione agli attori che salgono sulla scena. Una forma d’arte che fa parte di quel  patrimonio culturale della Cina spesso poco conosciuto in Italia ma che “racconta” un intero popolo. L’Opera di Pechino, infatti, conta oltre 1400 opere su storia e folklore e anche sulla vita e la storia contemporanea.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »