energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Commedia di Sieni chiude le feste per il 750° della nascita di Dante Spettacoli

Firenze – Per tre giorni il salone dei Cinquecento sarà destinato a quella che si annuncia una grande festa della danza per salutare la conclusioni delle manifestazioni per 750° anniversario dalla nascita di Dante. Di scena complessivamente 152 danzatori, 12 professionisti della Compagna di Virgilio Sieni e 140 interpreti di tutte le età, quel gruppo di appassionati che studiano tutta l’espressività del gesto e del movimento insieme al coreografo fiorentino, direttore della Biennale Danza di Venezia.

Grazie a loro,  il 28, 29  e 30 dicembre, il grande salone civico della città che non ha mia visto una performance di danza di questa dimensione e di questi livello si trasformerà nei luoghi dei canti della Divina Commedia in un suggestivo percorso iniziatico:  “le cantiche della Divina Commedia diventano le parti coreografiche di un viaggio scandito dalla misura della terzina dantesca dispersa nelle articolazioni del corpo”, secondo le parole del ministro per i Beni artistici e culturali Dario Franceschini.

Già perché lo spettacolo di Sieni dal titolo “Divina Commedia­_Ballo 1265” è un evento sul quale han no puntato fortemente non solo il Comune di Firenze, che si fa vanto di confermarsi  agenzia di produzione di grandi eventi culturali, e la Regione Toscana, ma anche il Mibact, l’Agenzia per le sponsorizzazioni Arcus e anche la Rai che lo trasmetterà in differita il 30 dicembre su Rai 5.

Il grande corpo di ballo misto ha fatto le prove all’interno del Tepidarium del Giardino dell’Orticoltura prims di trasferirsi in  Palazzo Vecchio. Il lavoro è cominciato otto mesi fa – ha detto Sieni – ed è un lavoro di studio intorno ai temi del corpo in sospensione che sono i temi della Divina Commedia.

Gli interpreti – in cammino tra le epoche con passo dolente, sospeso e rivelatore – tracciano un itinerario spirituale – spiegano gli organizzatori – in cui la danza spoglia l’uomo dalla materia vestendolo di forma. Respiro epico e dimensione intima s’intrecciano in una partitura che si sviluppa sulla tessitura ritmica delle percussioni live di Michele Rabbia.  Il pubblico è libero di camminare e sostare intorno allo spazio dell’azione per tutta la durata dello spettacolo.

L’ingresso è libero, ma con circa 350 posti e perciò ritirare il tagliando di ingresso nel sito www.virgiliosieni.it o telefonando allo 055 2280525.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »