energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La “Condizione umana” di Fabbri all’ingresso di Porta Nuova Cultura

Questo pomeriggio il sindaco Samuele Bertinelli e il presidente della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia Gabriele Zollo hanno presentato la nuova collocazione dell'opera “Condizione umana” (1981) di Agenore Fabbri (Barba, Quarrata 1911 – Savona 1998), installata nei giorni scorsi al centro della rotonda di via dell'Annona, in prossimità dell’accesso al sottopasso Porta Nuova. La scultura, alta quasi sette metri e larga tre, è realizzata in bronzo e acciaio e rappresenta due figure umane (un uomo e una donna) con braccia e gambe divaricate, inserite all'interno di due cerchi, l’una sopra l’altra, ed incontra ora un'area strategica della città. Via dell'Annona diventerà a breve una importante cerniera tra il nuovo ospedale, con il grande parco urbano che sarà realizzato nell’ex campo di volo, e il quartiere San Giorgio che sta sorgendo nelle aree ex Breda, con le sue funzioni istituzionali, culturali e commerciali. Nelle immediate vicinanze della cosiddetta “quinta porta” (Porta Nuova) di accesso alla città, la rotonda di via dell’Annona sarà il fulcro della mobilità di collegamento con il centro storico cittadino. La posizione valorizza la qualità dell’opera ed il suo significato artistico, tenendo conto allo stesso tempo del suo impatto visivo col contesto urbano.

L'opera è di proprietà della Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia ed è stata concessa in comodato d’uso gratuito al Comune di Pistoia sulla base di un accordo che vede Banca e Comune uniti nella volontà di ricollocare questa importante opera di Fabbri in un contesto urbano capace di accoglierla e di valorizzarla. La scultura, commissionata all’artista dalla Cassa per essere posizionata davanti al Centro Servizi di Sant’Agostino, è stata rimossa in seguito alla vendita dell’edificio e oggi, nel nuovo posizionamento di fronte a Porta Nuova, rappresenta un omaggio alla città e un prestigioso biglietto da visita per chi arriva a Pistoia.

L'opera trovato la sua nuova collocazione a breve distanza da alcune importanti ricorrenze: il centenario (20 maggio 2011) della nascita di Agenore Fabbri e il trentennale dell’esecuzione della grande scultura, che il Comune di Pistoia ha celebrato con una serie di iniziative realizzate in collaborazione con il Comune di Quarrata. E' stretto il legame tra Pistoia e Fabbri: nel 1972 allo scultore quarratino venne dedicata una grande mostra monografica nel Palazzo Comunale, nella primavera del 1983 gli fu conferita la cittadinanza onoraria, oltre alla collocazione negli spazi monumentali del palazzo civico di alcune delle opere dell’artista. Infine una sala della collezione permanente di Palazzo Fabroni è interamente dedicata allo scultore.

Le dichiarazioni
“Ringrazio – ha detto il sindaco di Pistoia Samuele Bertinelli – la Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia per aver donato alla città l’opera di Agenore Fabbri, artista profondamente legato al nostro territorio e già presente con alcune sue opere in Palazzo Fabroni, Palazzo comunale e nel Museo civico. Mancava forse una sua presenza in un luogo aperto e di passaggio come questa rotonda, punto germinale della città che diventerà uno dei principali ingressi al centro storico. L’arte contemporanea rappresenta spesso provocazioni necessarie al nostro vivere. Quest’opera di Fabbri, per la sua collocazione al centro della rotonda, opera quasi una violenza per lo sguardo di chi entra in città, impone una riflessione sulla Condizione umana, urgente oggi e destinata a durare come tutte le cose apparentemente inutili”.

"Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia SpA e Fondazione Caript hanno celebrato il 180esimo anniversario dalla fondazione – ha commentato Gabriele Zollo, presidente di Caript -, testimoniando quanto solide e durature siano le nostre radici in questa città, di cui ci sentiamo parte e che da sempre ci impegniamo a valorizzare. Questa statua di Agenore Fabbri è un’opera maestosa che accoglie chi entra a Pistoia, ed è con enorme orgoglio che la nostra Banca oggi inaugura questa nuova collocazione, insieme al Comune, nostro partner in numerose iniziative e con il quale abbiamo condiviso, fin dall’inizio, ogni singolo passo di questo progetto”.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »