energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La devozione ai defunti con i crisantemi di Pescia Foto del giorno

Pescia – Nonostante il caldo estivo la produzione di crisantemi quest’anno a Pescia è di ottima qualità. Il fiore tipico della devozione ai defunti è uno delle eccellenze produttive del polo floricolo pesciatino, che subisce la concorrenza di fiori provenienti dall’estero che, inevitabilmente, devono essere raccolti con molto anticipo rispetto al 2 novembre. “I benefici degli acquisti a ‘chilometro zero’ –spiega Coldiretti Pistoia– valgono anche per i fiori. Per questo in occasione della commemorazione dei defunti nei cimiteri è bene rivolgersi al proprio fioraio di fiducia, chiedendo crisantemi di Pescia, che sono di qualità e più freschi di quelli di importazione: adorneranno più a lungo le tombe dei propri cari”.

Il crisantemo che in Italia è simbolo della devozione ai defunti, in quanto il suo periodo di maturazione coincide con l’inizio di novembre, è un fiore bellissimo, prodotto a Pescia da decenni e che ha diverse varianti, molto apprezzata è lo spider, con i classici petali a ‘spillo’.  Nonostante il gran caldo, sottolineano i floricoltori pesciatini, il prodotto è di ottima qualità e maturato al momento giusto, “per questo invitiamo i cittadini a richiedere i crisantemi di Pescia -ribadisce Coldiretti Pistoia-”.

Come andrà economicamente per i floricoltori lo si determina in queste giornate, con il picco della domanda. Fattore determinante è, come sempre, l’andamento climatico: in assenza di piogge aumentano le visite nei cimiteri, con conseguente aumento della richiesta di fiori. 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »