energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La diocesi di Arezzo cambia l’assetto delle parrocchie Notizie dalla toscana

L’Arcivescovo della diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, Mons. Riccardo Fontana, ha deciso di dare un nuovo volto alle parrocchie del territorio, attivando, con un apposito decreto, 21 Aree Pastorali.  Nei giorni scorsi l’Arcivescovo ha riunito i  21 nuovi Vicari per definire meglio i compiti in base al codice di Diritto Canonico.  Questa nuova disposizione pastorale non comporterà cambiamenti radicali per la vita dei fedeli ma permetterà alle parrocchie di avviare una collaborazione nel mantenimento della propria identità. Secondo uno dei 21 nuovi Vicari “questo modello rappresenta per i fedeli la possibilità di eliminare i campanilismi e di crescere insieme nella vita cristiana”. Tra i compiti del Vicario quelli di promuovere e coordinare l’attività pastorale comune, vigilare affinché le celebrazioni si svolgano nel rispetto delle norme liturgiche, aver cura affinché siano messi a disposizione opportuni sussidi spirituali e culturali per i presbiteri del vicariato e presentare annualmente al vescovo una relazione sul vicariato. Un altro dei Vicari sottolinea come “questo progetto rappresenti anche una soluzione per il calo del numero di sacerdoti di questi tempi”. Un altro ancora invece evidenzia come “il progetto sia molto buono e spetta a noi sacerdoti, con la collaborazione dei laici, condurlo al meglio”.

La zona pastorale della città di Arezzo è stata suddivisa in cinque aree: centro storico, città fuori le mura, sud-orientale, settentrionale, occidentale. Due le aree per il Casentino, diviso in alto e medio. Quattro tra Cortona e Castiglion Fiorentino. Tre ciascuna per Valdarno, Valdichiana e Valtiberina. Una, infine, per il senese.

Così come indicato dalla nota Cei del 2004, “il volto missionario delle parrocchie in un mondo che cambia, le aree pastorali sono il futuro della Chiesa. E’ finito il tempo della parrocchia autosufficiente”.

La realizzazione del progetto delle nuove Aree, iniziato sotto il Vescovo Gualtiero Bassetti, “non avviene – fanno notare in Curia – dall’oggi al domani, ma in una successione graduale di tempi diversi e tra loro correlati”. Come primo passaggio i parroci saranno chiamati, dove già non l’abbiano fatto,  a coinvolgere i Consigli Pastorali per far conoscere il progetto. L’intento deve essere quello di suscitare la partecipazione attiva e responsabile dei laici.

Questi i 21 vicari foranei divisi per le 7 zone pastorali della diocesi:

Zona pastorale di Arezzo
Centro Storico entro le mura: mons. Sergio Carapelli
Città fuori le mura: don Silvano Paggini
Suburbio sud-orientale: don Daniele Arezzini
Suburbio settentrionale: don Alessandro Bernardini
Suburbio occidentale: don Lamberto Labiri

Zona pastorale del Casentino
Alto Casentino: don Angelo Marianini
Basso Casentino: don Samuele Antonello

Zona pastorale di Cortona-Castiglion Fiorentino
Cortona Alta: mons. Ottorino Capannini
Cortona Bassa: mons. Giancarlo Rapaccini
Terontola: don Alessandro Nelli
Castiglion Fiorentino: don Marcello Colcelli

Zona pastorale Senese
Area Senese: don Angelo Ferrari

Zona pastorale del Valdarno
Levane e Valdambra: don Angelo Sabatini
Valdarno Inferiore: don Mario Ghinassi
Valdarno Superiore: mons. Donato Buchicchio

Zona pastorale della Valdichiana
Valdichiana settentrionale: don Carlo Premoli
Valdichiana Savinese: don Valtere Tanganelli
Valdichiana Foianese – Lucignanese: don Luigi Menci

Zona pastorale della Valtiberina
Sansepolcro: don Carlos Blanco
Anghiari: don MarcoSalvi
Pieve S. Stefano: don Nevio Massi
 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »