energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La Facoltà di Medicina di Firenze appoggia la protesta dei “dottorini” STAMP - Università

L’Università di Firenze esprime la sua solidarietà ai “dottorini”. La Giunta allargata della Facoltà di Medicina, riunitasi oggi, 17 aprile, ha ampiamente discusso del dispositivo legislativo che, se approvato, penalizzerebbe fortemente la retribuzione degli specializzandi, dei dottorandi, dei borsisti e degli assegnisti dell’area medica. La Giunta della Facoltà di Medicina dell’Ateneo fiorentino, in sostanza, ha espresso la sua preoccupazione per il futuro della formazione accademica e della ricerca medica ed ha detto di condividere i motivi che hanno condotto i cosidetti “dottorini” alla proclamazione dello stato di agitazione. La richiesta di specializzandi, dottorandi, borsisti ed assegnisti dell’area medica, dunque, viene ritenuta legittima dalla Facoltà di Medicina fiorentina, che assieme ad essi chiede al Governo di ritirare il provvedimento in fase di approvazione. L’impegno dell’Esecutivo nei confronti della ricerca universitaria, auspicano gli accademici della Facoltà di Medicina del capoluogo toscano, dovrà aumentare nel futuro e non negare quelli che sono capisaldi consolidati della formazione accademica dell’area medica. Sul sito Internet della Facoltà di Medicina, inoltre, è stato pubblicato, in italiano ed in inglese, un avviso con caratteri bianchi ben stagliati su sfondo nero. «La legge 133/08 – recita l’avviso – la legge 240/10 e i tagli al finanziamento dell’Università e della ricerca oscurano il futuro dei giovani e della cultura. Oscuriamo questa parte del sito in segno di protesta».

Notizia collegata: Continua la protesta dei “dottorini”

Foto: http://www.unionedegliuniversitari.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »