energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La fiaba del gatto e del diavolo di Joyce alla Libreria Clichy Cultura

Firenze – Il 16 giugno è il Bloomsday, il giorno in cui il mondo celebra lo scrittore James Joyce, perché è la giornata nella quale si  svolge la storia dell’Ulisse e del suo protagonista Leopold Bloom. Giovedì 16 giugno 2016, la Libreria Clichy di Firenze lo festeggia presentando il libro Il Gatto e il Diavolo (edizione Ets), l’unica fiaba scritta da Joyce per il suo nipotino Stephen nel 1936.

La traduzione è di Franco Marucci e le illustrazioni di Franco Coppi. La favola sarà presentata oltre che da Marucci e Coppi, anche dal giornalista Piero Meucci. “Il diavolo parla per lo più una sua lingua chiamata Borbogliodipancia, che inventa lui stesso mentre cammina, ma quando è molto arrabbiato è in grado di parlare molto bene un pessimo francese, benché qualcuno, aven-dolo sentito, affermi che abbia uno spiccato accento dublinese”, scrive Joyce nel post scriptum della fiaba che inviò a Stephen in forma di lettere.

Questa piccola fiaba “mefistofelica” fu scritta da Joyce nonno per il nipotino Stephen nel 1936 in forma di lettera. Viene ripresentata qui nell’elegante traduzione di Franco Marucci, accompagnata dai collages di Cristiano Coppi. Gemella de I gatti di Copenhagen, scritta anch’essa per il nipote nello stesso anno, questa lettera fantastica e surreale ci mostra un’altra faccia di uno scrittore camaleontico e polifonico, un Joyce che, in temporanea vacanza dall’ermetismo di Finnegans Wake, ritroviamo a giocare con il piccolo Stephen e il suo linguaggio. 

La presentazione avrà luogo alle ore 21 presso la Libreria Clichy via Maggio, 13R – Firenze

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »