energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La Filharmonie, concerto in omaggio alle donne iraniane Breaking news, Spettacoli

Firenze – L’Orchestra la Filharmonie inaugura il 13 gennaio alle ore 21.00
presso la Sala del Buonumore del Conservatorio di Firenze la rassegna di concerti “Rifrazioni” che si dispiegherà nel corso del 2023 con diversi appuntamenti tra Firenze e la Toscana. Questo concerto di apertura, con un programma incentrato sul romanticismo con musiche di Beethoven e Schumann, sarà dedicato alle lotte intraprese negli ultimi mesi per affermare i diritti fondamentali delle donne iraniane, alle quali sarà inoltre intitolato anche un brano inedito composto da Paolo Cognetti ed eseguito dall’Orchestra per l’occasione. Prima
dell’inizio del concerto interverrà una rappresentante del Movimento Donna Vita Libertà Firenze portando una testimonianza della situazione attuale dell’Iran.
Ospite della serata Erica Piccotti, la giovane violoncellista ormai avviata a una importante
carriera a livello internazionale, che calcherà il palcoscenico insieme a la Filharmonie guidata dal suo direttore musicale Nima Keshavarzi con il Concerto per violoncello e orchestra op. 129 di Schumann.
Dalle intime atmosfere del Concerto di Schumann si passerà a due dei capolavori di Ludwig Van Beethoven, l’Ouverture dal Coriolano op 62 e una selezione dal balletto “Le creature di Prometeo” Op. 43 che racconta in musica il personaggio mitologico considerato da sempre simbolo di ribellione e di sfida alle autorità. A conclusione della serata sarà eseguita la musica
composta per l’occasione da Paolo Cognetti, dedicata alle donne iraniane.
“Il concerto per violoncello e orchestra di Schumann dalle sonorità morbide e delicatamente malinconiche – spiega il direttore d’orchestra Nima Keshavarzi – si inserisce all’interno di un quadro eroico beethoveniano: si tratta di due opere all’insegna del mito, della tragedia della lotta per la libertà e per i valori universali. Ed è con questo che vogliamo dedicare l’apertura della Stagione 2023 a quanto sta accadendo in Iran e alle coraggiose donne e alla gioventù del mio Paese che da mesi contrastano la repressione, la discriminazione e la corruzione del regime e reclamano i propri diritti.”
Il concerto fa parte di Rifrazioni, la rassegna di concerti e di teatro musicale il cui titolo si rifà all’effetto ottico della luce che, passando attraverso materiali differenti, si deforma; da
un’unità, il fascio luminoso si piega creando una molteplicità di nuovi colori e forme. Un effetto che con un facile parallelismo può essere applicato all’offerta musicale – con le sue molteplici e innovative diramazioni – che porterà in scena nei prossimi mesi la Filharmonie, giovane complesso strumentale under 35, da anni operativo a Firenze e in Toscana. Il concerto di venerdì sera sarà realizzato in collaborazione con il movimento Donna Vita libertà di Firenze e
con il Conservatorio Cherubini di Firenze.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »