energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Fiorentina non molla e si riavvicina all’Europa: 1-0 al Bologna Sport

Firenze – La Fiorentina non molla grazie a Babacar,  guadagna due punti sul Milan (51 contro 54) e può ancora mirare al sesto posto che porta in Europa. Contro il Bologna al Franchi ha collezionato il suo terzo  1 – 0 consecutivo che tuttavia non rende del tutto merito a una partita giocata costantemente all’attacco, in alcuni momenti con grande qualità tecnica, ma sempre con il difetto principale che caratterizza la stagione, il passaggio risolutivo. I soli Kalinic e Babacar riescono a chiudere le partite.

Primo tempo con Milic e Cristoforo, Sanchez centrale, Ilicic e Borja Valero dietro Kalinic, tello all’ala destra. I viola partono bene e sfiorano il gol al 9′ quando il portiere rosso blu Mirante sbaglia il passaggio al difensore e Borja si trova la porta spalancata. La palla va fuori. La pressione dei padron di casa prosegue senza impensierire troppo la difesa avversaria. Al 22′ episodio dubbio quando Kalinic lanciato a rete cade in area spinto da Gastaldello. Al 37′ Borja di testa tenta di correggere a rete una palla rimasta in area dopo un tiro di Ilicic. Fuori di poco.

Nel secondo tempo la musica non cambia, anche se il gioco rallenta. Al 6′ la svolta: Khouma Babacar batte Mirante con un colpo di testa mirato sul secondo palo su cross di Milic. Azioni veloci e iaicevoli della Fiorentina soprattutto di Borja al quale è mancato solo il gol in una partita nella quale ha praticamente dominato il centro-campo e di Ilicic. Lo sloveno esce al 25′ fra gli applausi sostituito da Saponara. Sette minuti dopo un bel tiro di Saponara sotto la traversa trova pronto Mirante. Al 33′ l’azione più pericolosa del Bologna. Dal calcio d’angolo per i viola riparte il Bologna, con Sanchez, ultimo difensore, che ferma il lanciatissimo Verdi lanciato a rete. La partita si chiude con una punizione dal limite battuta da Borja Valero. Mirante si allunga deviando il tiro.  

Borja Valero, Sanchez e Babacar i migliori.

 

Foto: Khouma Babacar

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »