energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La Fiorentina schianta il Cagliari (3-0) con Biraghi, Gonzalez e Vlahovic Sport

Firenze – La Fiorentina schianta il Cagliari davanti al proprio pubblico e in particolare agli ultras della Curva Fiesole al termine di una partita perfetta. Finisce 3-0 per i viola con gol di Biraghi su rigore, Gonzalez e Vlahovic che per il momento non ha rinnovato il contratto ma segna comunque un gol pesantissimo soprattutto per quanto riguarda quello che potrà essere il suo rapporto con i tifosi.

Italiano schiera il solito tridente stavolta composto da Saponara, risultato poi il migliore in campo, al posto di Callejon con Gonzalez e appunto Vlahovic. Mazzarri sposta Nandez a sinistra confermando la coppia Keita-Joao Pedro davanti. Ma a prescindere dai singoli, è tutta la squadra a fallire. Primo tempo a senso unico con la Fiorentina che confeziona gioco e palle gol. E i primi frutti della pressione costante si vedono. Al 10′ grande occasione per Nico Gonzalez di destro su servizio di Bonaventura, palla fuori. Stesso destino per il colpo di testa di Quarta. Al 19′ la prima svolta: sugli sviluppi di un corner, Keita salta e colpisce con la mano: Banti richiama Rapuano al Var e dopo aver rivisto l’azione contestata viene concesso il rigore alla Fiorentina. A sorpresa non lo batte Vlahovic che non se la sente. Sul dischetto ci va capitan Biraghi, che spiazza Cragno e fa 1-0. Subito dopo il monologo viola continua a suon di occasioni. Il monologo viola prosegue a suon di occasioni. Gonzalez mette fuori di testa, Saponara (autore di un primo tempo spettacolare) colpisce l’incrocio dei pali con un tiro a girare prima che lo stesso numero 8, qualche minuto dopo, consegnasse a Gonzalez il pallone del 2-0 facile facile.

Nella ripresa dopo appena tre minuti la Fiorentina raddoppia. C’è un calcio di punizione per i gigliati. Stavolta Vlahovic il calcio piazzato lo tira e il pallone si infila con forza sotto l’incrocio dei pali. Tre a zero e partita finita, anche se a dirla tutta per il Cagliarfi non è mai iniziata. Mazzarri prova il triplo cambio inserendo Pavoletti, Grassi e Pereiro ma la musica non cambia. I sardi sono travolti da una Fiorentina che rispetto alla sconfitta di lunedì scorso al Penzo contro il Venezia pare rinata e aggancia l’Atalanta al quinto posto in classifica. 

Così Italiano a Dazn:  “Cercavamo da tempo una partita del genere, in casa abbiamo sempre fatto buone cose non ottenendo quello che meritavamo. Grande prestazione generale, finalmente siamo riusciti a fare più di un gol e abbiamo concesso anche poco a livello difensivo. Saponara? Sono felicissimo per la sua prestazione, si può ritagliare uno spazio importante nella Fiorentina. Si allena sempre bene, non fa mai polemica e ha sposato a pieno le mie idee”. Sul rigore non battuto da Vlahovic aggiunge: “Alla rifinitura vengono in tre-quattro e chi in quel momento se la sente più degli altri può andare sul dischetto a battere. Con me non ci saranno mai discussioni di questo tipo, non voglio che si crei un battibecco sulla palla: Biraghi ha dimostrato di avere freddezza. Vlahovic? Sto chiedendo ai ragazzi di avere quel furore e quella voglia di determinare che fanno la differenza. Dusan sa che nelle ultime partite non si era espresso al meglio, è giusto che abbia reagito così”. E così Mazzarri: “Non posso dire che siamo entrati male in campo, siamo stati alla pari della Fiorentina fino al vantaggio, a parte due mezze occasioni. Poi c’è stato questo rigore che nessuno si aspettava. E’ chiaro che in questo momento noi siamo fragili, anche se i ragazzi non dovrebbero guardare la classifica poi ne sono condizionati. Quando abbiamo cercato di fare qualcosa abbiamo preso il 2-0 con un fuorigioco un po’ strano. Negli spogliatoi ho detto ai miei di dimenticare il primo tempo, cercando di riaprire la partita. Poi tempo due minuti e abbiamo preso il terzo gol, con una barriera più lontana del dovuto. Per una squadra fragile come la nostra, prendere 3 gol a Firenze rende molto difficile l’impresa. Anche per meriti di un avversario molto forte”.

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Quarta, Biraghi (57′ Terzic); Bonaventura (80′ Duncan), Torreira (80′ Amrabat), Maleh (57′ Castrovilli); Gonzalez, Vlahovic, Saponara (74′ Callejon). Allenatore Vincenzo Italiano. Cagliari (3-5-2): Cragno, Caceres, Ceppitelli, Carboni, Zappa, Nandez, Deiola, Marin, Lykogiannis, Joao Pedro, Keita. All. Walter Mazzarri. Arbitro: Banti.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »