energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Gdf sequestra una villa in Maremma Cronaca

L'operazione si chiama 'Todomodo': la  Guardia di finanza di Roma sta indagando su fondi distratti dall'Idi, Istituto Dermatologico dell'Immacolata, indagini che hanno portato agli arresti domiciliari di  padre Franco Decaminada, consigliere delegto dell'Idi fino al 2011, con l'accusa di appropriazione indebita di 14 milioni di euro. Nell'inchiesta  sul dissesto finanziario dell'Istituto dermopatico dell'Immacolata (Idi) sono stati arrestati  anche i due imprenditori DomenicoTemperini e Antonio Nicolella, anche lui agli arresi domicliari.  Secondo gli investigatori, l''Ombrellino', villa di  Magliano inToscana (GR), del valore di oltre 1 milione di euro, sarebbe stato acquistato, in massima parte, con denaro provento di reato.   Sono in corso anche 14 perquisizioni domiciliari e locali, presso abitazioni private ed uno studio commerciale e notarile, tutte in provincia di Roma, con l'impiego di circa 50 militari.   I reati contestati ai tre arrestati vannod all'appropriazione indebita aggravata alla bancarotta patrimoniale fraudolenta, dall'emissione ed utilizzo di fatture false all'occultamento delle scritture contabili; altre 10 persone sono state denunciate, inoltre, a vario titolo, per i delitti di riciclaggio, emissione ed utilizzodi fatture per operazioni inesistenti, occultamento delle scritture contabili ed appropriazione indebita.   Dalle indagini risulterebbe che padre Decaminada avrebbe accumulato 4 milioni di euro e destinato parte dell'ingente somma all'acquisto ed alla ristrutturazione dell'immobile sequestrato in Toscana.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »