energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Giornata della sicurezza di Fratelli d’Italia Dibattito politico

Il tema della sicurezza, sparito dall'agenda del governo Monti e considerato dalla sinistra come un'invenzione della destra, è invece per Fratelli d’Italia al centro del programma ed è per questo motivo che è stata dedicata una giornata a tutti coloro che giorno per giorno permettono che l’Italia sia sicura e protetta. In tutte le circoscrizioni italiane, esponenti e candidati di Fdi hanno portato una pianta di “Primula Veris” che simboleggia amicizia, gratitudine e impegno, in una o più caserme o strutture di Carabinieri, Polizia, Esercito, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco. Candidati, dirigenti locali e militanti hanno illustrato poi in conferenza stampa 5 punti chiave di Fratelli d’Italia in tema di sicurezza. A consegnare la piantina simbolo Stefano Alessandri, e Guido Sensi, rispettivamente capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio comunale e Consiglio provinciale a Firenze, oltre a Giovanni Bellosi. “Bisogna  considerare prioritaria la voce ‘sicurezza’ nei programmi di ogni governo. Per noi la sicurezza- spiega Alessandri- è precondizione di esercizio di ogni libertà garantita dalla nostra Costituzione. Inoltre bisogna destinare allo stesso comparto Sicurezza e Difesa, ogni risparmio proveniente da tagli – prosegue il Capogruppo in Comune- sugli armamenti o da altre voci, aumentando la retribuzione dei servitori dello Stato”. “Dobbiamo destinare parte delle risorse recuperate- aggiunge Bellosi- per decuplicare le pattuglie miste 'militari-forze dell'ordine', presenti oggi solo in alcune città ma richieste in tutta Italia e garantire la certezza della pena a chi è stato condannato”. Per Fratelli d’Italia è necessario impegnarsi nella costruzione di nuove carceri dove sia rispettata la dignità umana dei detenuti e degli agenti che vi lavorano oltre a pene alternative al carcere, escludendo però ogni ipotesi di amnistia.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »