energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La giornata mondiale dell’habitat si fa in due Notizie dalla toscana

La ricorrenza istituita nel 1995 per riflettere sull’ambiente e sullo stato di salute di terra, mare, aria e acqua, in Toscana si celebra con due giornate: il 1 e il 2 ottobre. Tema dell'edizione 2012 è Città in corso di trasformazione, opportunità di costruzione per farci riflettere su come i processi di cementificazione stiano eliminando piano piano gli habitat naturali.
Legambiente Toscana ha deciso di concentrare l’attenzione sugli habitat palustri con il Responsabile Nazionale delle Aree Protette di Legambiente, Antonio Nicoletti che ha visitato due aree umide interne della regione.
Nella mattinata, Nicoletti ha fatto visita all'importante brano del Parco della Piana che va sotto il nome di A.N.P.I.L. Podere La Querciola. Lo hanno accolto il sindaco di Sesto Fiorentino Gianni Gianassi e il presidente del circolo locale di Legambiente Simone Guidotti. L'area della Querciola è oggi minacciata gravemente dal progetto di ampliamento e ristrutturazione della pista aeroportuale di Peretola in senso parallelo all'autostrada Firenze -Mare. Nel pomeriggio invece, Nicoletti con una delegazione di Legambiente Toscana, si sposterà sul Padule di Fucecchio che è la più grande area umida interna del paese. Ad accoglierlo ci saranno le delegazioni dei due circoli locali di Legambiente Valdinievole ed Empolese Valdelsa ed il presidente del Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Amedeo Bartolini.
Per entrambe le aree Legambiente perora una maggiore attenzione nella tutela e conservazione della biodiversità. "Gli ambienti palustri infatti – dichiarano Fausto Ferruzza ed Antonio Nicoletti rispettivamente presidente regionale di Legambiente ed Responsabile Nazionale Aree Protette di Legambiente – rappresentano degli scrigni di biodiversità di insostituibile importanza per il nostro paese e per la nostra regione, per questa ragione Legambiente li classifica come una delle priorità strategiche della sua azione vertenziale ed associativa".

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »