energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La legganda di Ginettaccio Bartali raccontata a Lastra a Signa Sport

Si è aperta stamani 25 agosto a Lastra a Signa (Palazzo Comunale) una mostra di ciclismo dedicata a Gino Bartali. A tagliare il nastro tricolore il sindaco di Lastra a Signa Carlo Nannetti. Al suo fianco l’assessore Marco Capaccioli, Alfredo Martini, Franco Bitossi, Andrea Bartali e Franco Quercioli che ha curato la mostra.
  Hanno parlato un po’ tutti gli ospiti davanti ad un pubblico attento ed interessato. Purtroppo il “giallo” della borraccia protagonisti Bartali e Coppi sul Galibier nel Tour de France del 1952, immortalato da una famosa fotografia, è rimasto tale. Tutti gli oratori hanno glissato l’argomento se fu Bartali a passare la borraccia a Coppi o viceversa.
  Molti invece gli episodi citati sulla vita di Gino Bartali come campione di ciclismo e come uomo. Sono state ricordate alcune sue grandi imprese e il contribuito che Bartali diede durante la seconda guerra mondiale per evitare che alcune centinaia di ebrei fossero catturate dai nazisti.
  E’ stato proiettato un documentario su Bartali, durata trenta minuti; mentre i dodici pannelli della mostra presentano foto e ritagli di giornale dell’indimenticabile campione fiorentino. La mostra  resterà aperta fino al 9 settembre e vi sono esposte alcune rare biciclette di un secolo fa.
 

Foto: telegraph.co.uk.jpg

Print Friendly, PDF & Email

Translate »