energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La leggendaria Mille Miglia attraversa il Chianti Foto del giorno

San Casciano – Il Chianti si prepara ad accogliere la corsa più bella del mondo. La trentaquattresima edizione della rievocazione storica della Mille Miglia, in un percorso lungo 1600 Km da Brescia a Rimini, Roma, Parma e ritorno, attraverserà anche i territori di Barberino Val d’Elsa e Tavarnelle Val di Pesa. Sono seicento gli equipaggi, compresi quelli delle automobili sportive, che cavalcheranno i centri storici di Tavarnelle, passando da via Roma e per la prima volta all’interno del castello di Barberino Val d’Elsa.

Quando Tazio Nuvolari passava da qui, dal Chianti, e vi sostava per il consueto pit-stop prima di ripartire per Firenze. A bordo dell’Alfa Romeo della Scuderia Ferrari attraverso il percorso storico lungo via Cassia, in corrispondenza di San Casciano. Era il 1933 e il mito della Mille Miglia, con uno dei più grandi piloti di tutti i tempi, stava prendendo forma. E’ così che la ricorda, orgoglioso, attraverso i racconti e le fotografie del padre, Franco Bellini la cui autofficina, aperta da 80 anni, ha impresso il proprio nome nella storia dell’automobilismo italiano.

L’autofficina, ancora oggi attiva, è stata infatti negli anni punto di assistenza e rifornimento ufficiale delle Alfa Romeo e della scuderia Ferrari lungo il percorso della Mille Miglia. La storia della Freccia Rossa, entrata nella leggenda, ha risvegliato una vera e propria passione a San Casciano e nei territori del Chianti in cui è previsto il passaggio sabato 21 maggio a partire dalle ore 13,30. Per Franco Bellini, che per l’occasione ha ricreato un museo negli spazi della storica autofficina con una mostra di foto e auto d’epoca, tirando fuori i tesori in bianco e nero dagli album di famiglia, si tratta della “rievocazione di una gloriosa storia italiana che si intreccia con quella personale, il passaggio della Mille Miglia fa riemergere antichi ricordi legati alla mia famiglia, nella nostra autofficina hanno sostato alcuni dei più grandi piloti come Nuvolari, Ascari, Varzi, Villoresi e Borzacchini”. “Un evento di alto profilo – ha aggiunto l’assessore di San Casciano Roberto Ciappi – sul piano sportivo e culturale che San Casciano saprà accogliere con una cornice d’effetto, legata alla grande e radicata passione che da anni coltiva la nostra comunità”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »