energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Leopolda fa strike, in 2mila rimangono fuori Breaking news, Politica

Firenze – Leopolda, gremita. Gente curiosa. Tutti in attesa, mentre, per la prima volta, nella storia delle Leopolde, i vigili del fuoco chiudono le porte della stazione fiorentina. Capienza raggiunta. In duemila sono rimasti fuori.

“Davanti a questa esplosione di entusiasmo sono commosso e senza parole. Due ore prima dell’inizio la Leopolda 10 scoppia di gente. È bellissimo! Cerchiamo di far entrare tutti #ItaliaViva”, le parole di Renzi su Facebook.

Fra la folla, ci sono tanti “fedeli” che non discuterebbero mai il capo. “Lo abbiamo seguito sin dall’inizio – dice un signore che non s’è perso nessuna delle dieci Leopolde e che è presente con la moglie – ci siamo affezionati e lo stimiamo”. Ma è un problemail fatto che non ci sia il Pd? Qualche esitazione, poi: “Noi siamo renziani, si sente? Però siamo qui a vedere”.

C’è molta gente, che è lì a vedere. Fra la folla, anche Roberto Giachetti, preso d’assalto dai cronisti. “Metto a disposuizione le mie competenze”, dice. Un po’ scarsa la partecipazione dei fiorentini in sala, però il consuntivo si fa a fine serata, come garbatamente fa intendere un consigliere regionale. Un amministratore locale arriva trafelato, c’è perché “vuole vedere”. Sembra che sia la curiosità la molla principale, a parte il gruppo dei devoti a tutti i costi. Che sono comunque tanti, come tanti sono coloro che sono giunti da altre città italiane per essere presenti al battesimo del partito di Renzi.

roberto giachetti alla Leopolda 10

 

Print Friendly, PDF & Email

Translate »