energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La morte a Venezia Rubriche

Sovreccitato dal lavoro difficile e insidioso cui si era dedicato nelle ore antimeridiane, e che proprio allora esigeva estrema attenzione, prudenza, acume e severa volontà, lo scrittore non era stato in grado, neppure dopo il pranzo, di metter freno al continuo urgere, dentro di lui, dell'impulso creativo, di quel motus animi continuus in cui, secondo Cicerone, consiste l'essenza della facondia, né aveva avuto il sollievo del sonno che a metà giornata, con il progressivo logorio delle forze, gli tornava tanto necessario.

(Traduzione: Francesco Saba Sardi)

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »