energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La nuova casa dei grandi faraoni dell’antico Egitto Cultura

Parigi – L’Egitto ha deciso di investire massicciamente nel suo glorioso passato per cercare di riportare sulle sue terre i turisti che negli ultimi tempi si erano fatti rari per timore di attentati e ora anche per paura del Covid 19. Ne è stata una prova ieri sera quando, con una cerimonia da milioni di dollari in un sorprendente stile prettamente hollywoodiano, le mummie di 18 faraoni e quattro regine hanno attraversato il Cairo per andare a riposare nella loro nuova grandiosa casa, il Museo Nazionale della Civiltà Egizia che è in via di apertura.

Per giungere alla nuova destinazione, i resti dei 22 reali egizi hanno percorso cinque km tra folle osannanti, tra strettissime misure di sicurezza. Ogni mummia ha partecipato a quella che è stata definita “la parata d’oro” su un carro decorato con antichi ornamenti egizi ma costruito in modo da ridurre al massimo ogni tipo di choc durante il percorso.

Le mummie, che hanno sfilato in ordine cronologico dei loro regni , non erano nuove agli spostamenti: scoperte tra il 1891 e il 1898 nelle rovine di Tebe, ora Luxor, erano state spostate più volte in zona prima di essere trasferite nella capitale alcune via nave lungo il Nilo altre in treno, in cabine di prima classe. Tutte si erano ritrovate nel grandioso Museo Egizio della capitale, ammirate da milioni di turisti di tutto il mondo.

Ora, a partire del 18 aprile, saranno esposti nel Royal Hall of Mummies dove si avrà l’illusione di ritrovarsi nella Valle dei Re dove sono state ritrovate. La decisione di dedicare ai 22 reali una nuova collocazione è stata presa assieme a quella di costruire nei pressi della piramide di Giza un nuovo museo egizio dove confluiranno tutte le altre opere d’arte del Museo egizio del Cairo e dove saranno esposte con grandissimo rilievo le collezioni di Tutankhamon.

Per la prima volta dalla scoperta della sua grandiosa tomba nel 1922, il museo ospiterà in un solo luogo tutti gli oggetti relativi al giovane faraone Tutankhamon diventato il simbolo più notodell’antica civiltà egizia. Il suo tesoro sarà esposto in due sale da 7.000 mq e la loro collocazione riprenderà quella originale della tomba. la cui maschera funebre dorata è entrata ormai nell’immaginario collettivo come simbolo della grande civiltà egizia. Il tesoro di Tutankhamon sarà esposto in due saloni di 7000 metri quadrati.. All’ingresso del museo, sarà collocata una grande statua di Ramses II, che pesa 83 tonnellate. Il nuovo museo dovrebbe aprire l’anno prossimo, con quasi 10 anni di ritardo sulla tabella di marcia iniziale.

Il  nuovo Museo Egizio del Cairo sarà la più grande struttura culturale al mondo dedicata a una singola civiltà a soli due chilometri dalle piramidi di Giza. Il progetto sta costando oltre un milione di dollarie ma si prevede i suoi tesori, tra cui alcuni esposti per la prima volta, attireranno milioni di visitatori.

Faraoni e mummie da una parte sono una gloria del paese ma dall’altra devono pure fare i conti con la superstizione che li associa a sciagure e maledizioni. Quando la parata d’oro si é svolta ieri senza sorprese in tanti hanno tirato un sospiro di solliev: un recente disastro ferroviario, un crollo di un edificio al Cairo e il container incastrato nel Canale di Suez avevano infatti fatto temere il peggio

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »