energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La palla ovale in rosa esordisce al Padovani Sport

 Spenti i riflettori sul test match di sabato Italia-Australia, domenica alle 14.30 a Firenze ci si prepara a vivere un altro evento importante per la storia di Aeroporto Firenze Rugby: sul verde del Padovani per la prima volta scenderà una squadra femminile. Le ragazze di Giacomo Taiuti e Leonardo Leoni, alla loro prima stagione di attività, saranno impegnate nel terzo concentramento regionale di Coppa Italia Seven. Insieme alle biancorosse – capitanate da Sara Damasceni – scenderanno in campo le rugbiste di Empoli Rugby Ladies; Allupins del Prato e le Etrusche del Livorno che si affronteranno in un girone a quattro squadre con partite di 20' – 2 tempi da 10' – per un totale di 6 incontri. Il piazzamento della giornata porterà al diverso punteggio in classifica – 10 punti alla prima, 8 alla seconda, 6 alla terza e 4 alla quarta -. Terzo tempo come da tradizione intorno alle 17.00 al Terzo Tempo Rugby Pub. Domenica si concretizzerà così, agli occhi dei tifosi fiorentini, il progetto di portare il rugby femminile a Firenze. Nato dall'iniziativa di due amici, Loredana Bencini rugbista – già in quota Empoli Rugby Ladies – e Giovanni D'Andria, di casa al Padovani con il suo Terzo Tempo Rugby Pub, il progetto è stato subito accolto con entusiasmo e favore dalla dirigenza biancorossa. Loredana – ala, classe '87 che condivide con il marito la passione per il gioco del rugby – oltre a vestire i panni di rugbista, è impegnata nel ruolo di team manager – coadiuvata dalla dirigente Daniela Righini –  e di supporter dell'iniziativa in veste di sponsor. Molto chiare le idee dell'atleta gigliata sugli obiettivi della squadra e della società: "Coinvolgere sempre più persone e avere sempre maggiore partecipazione, è questa la chiave per far crescere il movimento. L'apertura al femminile si inquadra in questo senso, come sta avvenendo anche in tutti gli altri settori di Aeroporto Firenze, dai piccoli del minirugby fino a noi che siamo la novità di quest'anno. Questa è necessario anche per trovare sempre più sponsor, realtà disposte a investire in uno sport che in questi anni ha fatto un grande salto di qualità." "La proposta di impegnarsi in prima persona su Firenze è stata molto interessante. Una squadra storica con una lunga tradizione avrebbe dato sicuramente molti stimoli e la partecipazione di tante ragazze ha confermato questa scelta. Siamo un gruppo molto affiatato con una grande consapevolezza di appartenere a una squadra, una caratteristica sicuramente propria del rugby. Ci siamo buttate in quest'avventura e devo dire che ne è valsa la pena. Per la nostra squadra l'obiettivo è di crescere in classifica e nell'impegno agonistico. Quest'anno stiamo facendo la Coppa Italia Seven, magari tra uno due anni potrebbe essere fattibile un campionato a XV, potrebbe essere un traguardo interessante. Venendo alla partita di domenica, – conclude Loredana – la squadra si è impegnata al massimo per farsi trovare pronta a questo appuntamento. Ci siamo allenate molto e con il nostro grande allenatore Taiuti, abbiamo curato gli aspetti tecnici e sopratutto tattici del nostro stare in campo. Da parte delle ragazze posso dire che saremo più agguerrite che mai."

Print Friendly, PDF & Email

Translate »