energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La parole della pandemia: incontro con Emilia D’Antuono Cultura

Firenze – Morte, prossimità, distanza sono le parole scelte per tentare una narrazione filosofico-morale della pandemia che provi a individuare valori e disvalori in campo, ma anche linee progettuali e definizioni di scopi che trascendano il presente, vincolandoci a un rinnovato impegno etico, politico, giuridico.

Su questi temi, per  il ciclo Parole della pandemia organizzato da Per Un Nuovo Mondo Comune Emilia D’Antuono (foto), docente di Filosofia Morale presso l’Università di Napoli Federico II, terrà un incontro dal titolo La morte tra prossimità e distanza al tempo della pandemia. 

L’incontro avrà luogo Giovedì 13 maggio h 17,45 e potrà essere seguito sulla pagina di Per Un Nuovo Mondo Comune e sul Canale Youtube di Etica Bioetica Cittadinanza https://tinyurl.com/EBC-UNINA https://tinyurl.com/EBC-UNINA.

La pandemia ci lascia in eredità una considerazione della morte che ci aiuti a riformulare il pensiero del vivere e del morire umano? La scoperta, resa inaggirabile dal diffondersi del virus, che tutti abitiamo lo stesso “qui e ora” ci consente di ripensare la prossimità come erede di fraternità e solidarietà e pertanto come filo che stringe in un’unica trama l’umanità? La distanza, sperimentata anche come obbligo morale verso se stessi e verso gli altri, può dismettere le valenze divisive e assurgere a dimensione che garantisce ognuno e tutti?

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »