energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La poesia di Renzo Gherardini rivalutata in un incontro all’Università di Firenze Firenze

Il 27 marzo alla Scuola di Studi Umanistici di via Laura critici letterari, docenti di letteratura e scrittori rivalutano l’opera del poeta fiorentino deceduto quattro anni fa. Nell’occasione viene presentato il volume ‘Renzo Gherardini – Poesie – 1947-1999’ (Le Lettere 2014), a cura di Paolo Zoboli. Ingresso libero.

————————–

È sempre vissuto nella sua Firenze con signorile discrezione e riservatezza, amico di scrittori come Gadda e Landolfi e di poeti come Luzi e Parronchi, ma senza mai inserirsi pienamente negli ambienti letterari. Forse è anche per questo che il poeta Renzo Gherardini (Firenze 1923-2011), nonostante la stima di studiosi quali Gigi Baldacci e Giorgio Luti e di poeti quali Roberto Carifi, nonostante le pubblicazioni con Vallecchi e nonostante alcuni premi di cui è stato insignito, come il Premio internazionale di poesia ‘Carlo Betocchi’, non è ancora molto conosciuto.

Per colmare questa lacuna e rivalutarne l’opera poetica, venerdì 27 marzo alle 16 a Firenze, presso la Scuola di Studi Umanistici e della Formazione dell’Università di Firenze (via Laura 48), si ritroveranno eminenti critici letterari, docenti di letteratura e poeti in un incontro intitolato “La poesia di Renzo Gherardini”. Durante questo appuntamento, organizzato dalla Fondazione il Fiore in collaborazione con il Circolo Linguistico Fiorentino dell’Università di Firenze, verrà anche presentato il volume ‘Poesie – 1947-1999’ (Le Lettere 2014), a cura di Paolo Zoboli, che contiene fra l’altro alcune illustrazioni da incisioni della moglie del poeta, l’artista Brunetta Ricci Gherardini. Il volume edito da Le Lettere raccoglie, con poche varianti da lui apportate nei suoi ultimi anni, i primi cinque libri di versi di Renzo Gherardini: ‘Poesie’ (1952), ‘Terra’ (1960), ‘Nel taglio della cava’ (1981), ‘Poemetti a Sezzate’ (1995) e ‘La quinta stagione’ (1999).

Dopo la relazione di inquadramento generale dell’opera di Gherardini di Massimo Fanfani, interverranno Stefano Carrai, Gioachino Chiarini, Alessandro Duranti, Alessandro Fo, Ernestina Pellegrini, Davide Puccini, Silvio Ramat. Il poeta Sauro Albisani leggerà alcuni versi di Gherardini. Saranno presenti Paolo Zoboli, che illustrerà il libro da lui curato, e Brunetta Ricci Gherardini. A coordinare i lavori, Maria Giuseppina Caramella. L’ingresso è libero.

 

Per ulteriori informazioni, Fondazione Il Fiore. Tel.: 055 225074

 

 

 

Scheda del libro ‘Renzo Gherardini – Poesie – 1947-1999’ (Le Lettere)

Autore:                    Gherardini, R.

Titolo:                     Poesie. 1947-1999

A cura di:                Zoboli, P.

Argomento:            Letteratura – poesia

Anno:                      2014

Pagine:                    282

 

Renzo Gherardini (1923-2011), è sempre vissuto nella sua Firenze con signorile discrezione e riservatezza, amico di scrittori come Gadda e Landolfi e di poeti come Luzi e Parronchi, ma lontano, per lo più, dagli ambienti letterari: forse anche per questo è un poeta ingiustamente ancora poco conosciuto. Eppure aveva pubblicato più volte con Vallecchi, due amici studiosi come Gigi Baldacci e Giorgio Luti lo stimavano profondamente e nel 2009 è stato insignito del Premio internazionale di poesia «Carlo Betocchi».

«Consiglio agli amici che davvero amano la poesia», già scriveva Roberto Carifi su «Poesia» del luglio-agosto 2000, «di procurarsi in qualche modo le opere di Renzo Gherardini, raccolte come Poemetti a Sezzate e La quinta stagione, da dove potranno farsi un’idea abbastanza esatta della gravità della dimenticanza imperante. […] Non posso fare diversamente, e non dispongo di enunciati alternativi. Perciò mi si lasci dire che Gherardini è un grande poeta». E poco dopo, nel dicembre del 2002, Davide Puccini apriva il suo fondamentale saggio pubblicato su «Studi novecenteschi» definendo La quinta stagione «un capolavoro, con alcuni testi che dovrebbero entrare a far parte di diritto non soltanto della maggiore poesia del Novecento ma dei testi esemplari della letteratura italiana di ogni secolo».

Oggi queste Poesie 1947-1999 riuniscono finalmente – con poche varianti da lui apportate nei suoi ultimi anni – i primi cinque libri di versi di Renzo Gherardini: ‘Poesie’ (1952), ‘Terra’ (1960), ‘Nel taglio della cava’ (1981), ‘Poemetti a Sezzate’ (1995) e ‘La quinta stagione’ (1999).

Print Friendly, PDF & Email

Translate »