energee3
logo stamptoscana
Edizioni Thedotcompany

La prima neve a basse quote a Camaiore. Firenze in fase stand-by Cronaca

Il comune di Camaiore passerà in serata, prima della notte, a distribuire i sacchi di sale, in modo che siano pronti e disponbili quando arriverà la nevicata verae propria. La macchina organizzativa della Protezione civile in Alta Versilia è pronta. A Firenze e provincia la nevicata è prevista arrivare alle 15 di questo pomeriggio. Nella città capoluogo non cessa l'allerta neve, visto che le previsione meteorologiche, informa una nota di Palazzo Vecchio, danno conferma di una ''probabile nevicata dalle ore 15 di oggi''. La la Protezione civile ha da poco avviato la fase di 'stand by' che consiste nel posizionamento di spalaneve e spargisale in 18 luoghi "postazione" della città, tanti quanti previste dal "Piano neve": sale, circa 1000 tonnellate, già pronto e distribuito,  e  dispiegamento  di un totale di 18 mezzi spalaneve e spargisale nelle seguenti zone cittadine: in piazza di Trespiano, piazza Gaddi, piazza Vittorio Veneto, via Baccio da Montelupo, piazzale di Porta Romana, via De Nicola, via Mariti, via Caravaggio, via Pacinotti, viale Redi, piazza Pier Vettori, via Alamanni, via di Scandicci, via Bolognese, viale Lavagnini, via Pistoiese, via Chiantigiana/piazzale Ponte a Niccheri. Scattata oggi l'ordinanza del sindaco Matteo Renzi, per l'obbligo di catene a bordo o pneumatici invernali anche sulle strade della città.
E' previsto che i 51 mezzi a disposizione per fronteggiare la nevicata in arrivo entrino in funzione ai primi fioccchi, per spargere il sale e togliere la prima neve accumulata. Sul fronte dell'informazione e comunicazione ai cittadini, il Comune di Firenze ha previsto una diretta web per dare aggiornamenti in tempo reale sulla rete civica, e poi tramite Twitter e Facebook. Attivo il numero della Protezione civile per le emergenze 055-7890.

Intanto, informa la Protezione civile della Toscana, l'allerta per ghiaccio e neve è confermato su tutta la regione, con l'estensione dell'allerta, che resta in generale moderato, dalle 15 di oggi martedi 31 gennaio alle 23 di giovedì 2 febbraio 2012. L'allerta è invece elevato invece nelle aree montane ed in particolare Colline metallifere, Amiata, Casentino, Val d'Orcia, Val Tiberina e dei versanti orientali dell'Appennino fiorentino.  A partire dal pomeriggio, neve fino a quote di pianura sulle zone interne. Le precipitazioni nevose all'inizio saranno deboli e si intensificheranno in serata, nella notte e nella mattina di domani. L'allerta neve è previsto attualmente concludersi con la notte di mercoledì 1° febbraio, mentre l'allerta ghiaccio va dalla mattina di mercoledì 1° fino alle 23 di giovedì 2 febbraio. Viste le temperature rigide attese per i prossimi giorni gli accumuli nevosi al suolo si manterranno a lungo ed inoltre si avrà una diffusa formazione di ghiaccio. Un'ultima segnalazione riguarda il vento forte ed il mare agitato. Dalle ore 22 di oggi alla mezzanotte di mercoledì sono previsti venti di grecale (nord-est) che causeranno mareggiate nell'Arcipelago toscano
Dal pomeriggio di mercoledì 1° febbraio la neve tenderà ad isolarsi sull'Appennino, in particolare sul tratto fiorentino ed aretino. Deboli nevicate saranno ancora possibili su Colline Metallifere ed Amiata. In tutta la regione si creeranno accumuli di neve al suolo. Sono previsti fino a 20 cm in pianura e anche oltre 20 cm in collina. Soltanto nell'area più meridionale della regione gli accumuli al suolo in pianura saranno poco rilevanti (0-5 cm), mentre ci saranno depositi molto abbondanti nelle zone collinari e montuose..

Foto www.ilmeteo.it

Print Friendly, PDF & Email
Condividi
Translate »