energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Regione abbatte le spese telefoniche con l’adozione dei telefoni VoIP Cronaca

Nel 2010 la spesa per la telefonia della Regione Toscana era stata di  1.100.000 euro. Nel 2011 i costi erano scesi a circa 840.000 euro, ma nel 2012 si prevede un ulteriore abbattimento della spesa per le telefonate del 30%. I servizi resteranno gli stessi, ma i costi si ridurranno e, questo, grazie all'adozione della tecnologia VoIP. Con un'operazione durata circa sei mesi la Regione ha sostituito tutti i vecchi telefoni delle sue sedi di Firenze, Roma e Bruxelles con i nuovi apparecchi VoIP, una tecnologia che ha permesso di creare una rete in cui tutte le telefonate sono telefonate interne e che utilizza Internet (da qui l'IP del nome di VoIP) per trasmettere dati anzichè far passare le telefonate sul vecchio cavo di rame. Con questo sistemale telefonate interne, cioè, non hanno costi aggiuntivi di traffico. Avviata, nel quadro della spending review regionale, anche una riduzione dei costi della telefonia mobile, che però ha importi meno significati e pari a circa 20.000 euro l'anno (per una riduzione del 26% circa della spesa), nonché eliminato il roaming estero che permetteva di scaricare dati on-line dal telefonino mediante connessione Internet. Data la riduzione dei costi garantita dal VoIP, il presidente della Regione, Enrico Rossi, ha chiesto a tutti gli enti regionali (Asl, fondazioni ed agenzie) di adottare anch'essi la nuova tecnologia per operare un ulteriore abbattimento dei costi di gestione telefonica.

Foto: http://www.netok.biz

Print Friendly, PDF & Email

Translate »