energee3
logo stamptoscana
badzar
energee3
badzar

La Regione decreta un aumento dell’Irpef per i redditi elevati Politica

La Giunta regionale della Toscana ha deciso, lunedì 12 dicembre, di aumentare l’addizionale Irpef per coloro che guadagnano oltre 75.000 euro l’anno. Secondo Riccardo Nencini, assessore regionale al Bilancio, quella della Regione è una «una manovra necessaria, visti i tagli di circa 550 milioni che il Governo centrale ci ha imposto tra il 2010 e il 2011, ma una manovra più equa, incardinata sul principio che chi più possiede deve contribuire in maniera maggiore». I provvedimenti decisi dalla Giunta regionale saranno presentati, sotto forma di emendamento, al Consiglio regionale. Quest’ultimo, infatti, dovrà approvare il bilancio della Regione Toscana entro la fine dell’anno e, pertanto, dovrà tenere conto anche di questo indirizzo economico dell’Esecutivo regionale. Fino ad oggi l’addizionale Irpef della Toscana era, assieme a quella della Basilicata, la più bassa d’Italia e si attestava al minimo imposto dallo Stato, ossia allo 0,9%. La maggiorazione prevista dal Governo Monti è pari allo 0,33% e toccherà tutti i cittadini italiani, toscani compresi. L’addizionale Irpef regionale, invece, verrà aumentata soltanto per coloro che guadagnano di più, secondo il principio  del “chi più guadagna più paga”. Innalzando l’addizionale Irpef per i redditi elevati, la Regione potrà non intaccare il fondo di riserva per le emergenze, nonché destinare altri fondi al trasporto pubblico locale, gravemente in difficoltà a causa dei tagli del Governo Berlusconi. Per i redditi superiori ai 75.000 euro, dunque, l’addizionale Irpef regionale salirà dello 0,5%. Questo incremento toccherà gli oltre 51.000 redditi toscani superiori ai 75.000 euro, ossia il 2,42% dei contribuenti toscani, ma porterà nelle casse regionali circa 11 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Translate »